MissiOnewsTrasporti

Air Belgium punta forte sull’Asia

Dopo aver lanciato lo scorso giugno la sua prima rotta tra tra Charleroi, Belgio, e l’aeroporto di Hong Kong (leggi qui), Air Belgium punta forte sull’Asia, annunciando l’intenzione di lanciare tre nuove rotte verso la Cina che serviranno Taiyuan, Zhengzhou e Wuhan tra settembre e novembre di quest’anno. A cui aggiungerà dalle quattro alle sei destinazioni sempre in Asia, tra cui Tokyo, Seul e Cebu, in programma per ottobre. Città queste che devono essere servite via Hong Kong attraverso accordi con compagnie partner.

Air Belgium punta forte sull’Asia, con voli sulla Cina ma anche su Tokyo, Seul e Cebu. Prossima fermata: Stati Uniti

Due mesi e mezzo dopo il lancio dei suoi primi voli tra la base di Charleroi-Bruxelles Sud e l’aeroporto Hong Kong-Chek Lap Kok, il Ceo della compagnia aerea privata belga Niky Terzakis ha descritto in una intervista a Le Soir, descrivendo in dettaglio la sua strategia di espansione verso l’Asia, con voli sempre via Hong Kong. Dopo Zhengzhou-Xinzheng nella provincia di Henan nel mese di settembre. ecco Wuhan-TianThe  nella provincia di Hubei nel mese di ottobre  e un mese più tardi Taiyuan-Wuxu aeroporto nella provincia di Shanxi, dove ad oggi vi vola solo Hainan Airlines. Fuori dalla Cina, il capo di Air Belgium parla di altri obiettivi ancora via Hong Kong come Tokyo in Giappone (servita direttamente da Bruxelles-Zaventem da ANA) o Cebu nelle Filippine (che Cathay Pacific e Cebu Pacific collegano a Hong Kong).

Terzakis ha ammesso che il load factor del suo Airbus A340-300 (257 passeggeri in tre classi) erano di circa il 50-60% all’inizio delle operazioni: “il load factor all’inizio di giugno era basso, ma lo sapevamo. In luglio, l’occupazione media degli aeromobili era già compresa tra il 52 e il 60%. Per questo mese di agosto, siamo tra il 75 e l’85% dell’occupazione con voli completi alcuni giorni”, ha detto. I risultati confermano anche la “scelta di essere un’azienda belga” per il Ceo è vincente, visto che “8 passeggeri su 10 in business class, in particolare Premium, sono uomini d’affari fiamminghi”

Alla fine di giugno Air Belgium ha inoltre presentato domanda di autorizzazione per volare verso gli Stati Uniti. Il suo quarto e ultimo Airbus quadrimotore (ex Finnair) è stato consegnato e sarà operativo alla fine di agosto, ha dichiarato il Ceo. Uno dei tre A340-300 (00-ABE) è attualmente noleggiato ad Air France che lo utilizza a Lagos; sarà riadattato con 18 posti in classe Business, 21 in Premium e 264 in Economy (303 posti totali).

Maggiori informazioni sul sito del vettore: clicca qui.

 

offensiva di American
Precedente

L'offensiva di American in Europa passa anche da Bologna

Delta accelera sull'Europa
Successivo

Dopo AA, anche Delta accelera sull'Europa