MissiOnewsTrasporti

Air Italy, da Malpensa l’inizio di un nuova era

Air Italy, da Malpensa l’inizio di un nuova era, con l’arrivo in flotta del primo (di 20 ordinati) B737 MAX. Un full service carrier, premium, sofistico, innovativo e internazionale, basato su un network bilanciato tra voli domestici, internazionali e intercontinentali, con Malpensa al centro, e un nuovo servizio di alta qualità per i propri passeggeri, grazie ai  nuovi aerei che arrivano a spron battuto in flotta, pronti quindi ad aggredire l’interessante segmento dei Business Traveller, “che, con Air Itay, troveranno la stessa qualità che già hanno provato volando con Qatar Airways” risponde a una nostra precisa domanda il group chief executive officer del vettore qatariota Akbar Al Baker alla cerimonia di inaugurazione dell’arrivo del primo B737 MAX della compagnia, che ha aggiunto come la giornata di oggi “rappresenti l’inizio di una nuova esperienza di viaggio per i clienti italiani. Air Italy è stata lanciata con la promessa di rivoluzionare il trasporto aereo. Il nostro obiettivo è offrire un network domestico e a lungo raggio di alta qualità ed essere la compagnia aerea di riferimento per l’Italia” (come già disse durante la presentazione del Gallia di Milano dello scorso febbraio).

Air Italy, da Malpensa l’inizio di un nuova era, con focus sul corporate

Air Italy, da Malpensa l’inizio di un nuova era con il Corporate che sarà certamente uno dei focus del vettore, ora che sta affinando il servizio e lanciando le nuove business, tra cui anche sul domestico con un servizio à la carte, che si aggiunge a una economy che, comunque, propone ancora un light snack a bordo, oltre che, naturalmente sul lungo raggio: “abbiamo appena messo in flotta da Qatar il nostro primo A330 con una business che ricalca quella del vettore mediorientale, pluri premiato per il suo servizio, classi che presenteremo alle aziende con un roadshow in partenza e che vogliamo che i loro viaggiatori d’affari possano provare anche grazie a ottime tariffe” sottolinea il Cco di Air Italy Andrea Andorno.

Servizi che prendono spunto dalla qualità dell’offerta di Qatar Airways, così come le nuove uniforme presentate oggi, ma che saranno tutte Made in (Air) Italy, compagnia che “non sarà complementare a Qatar Airways ma sarà la compagnia nazionale italiana. Non volerà su Doha e non vogliamo usare Air Italy per penetrare gli USA con i passeggeri Qatar. Proprio Air Italy” sottolinea il numero uno del vettore qatariota  “ha già di fatto attirato l’interesse di due compagnie Usa e di molta clientela statunitense, che vuole viaggiare provando l’ospitalità italiana”.

Air Italy, da Malpensa l’inizio di un nuova era, con lo scalo varesino che ritrova un hub carrier di riferimento

Dopo il dehubbing di Alitalia del 2008, a cui non ha risparmiato una elegante stoccata il presidente di Sea Aeroporti di Milano Pietro Modiano, commentando la giornata di oggi sottolineando come sia “l’inizio di un nuova era per l’aviazione italiana, una vicenda esemplare di come si possa creare una compagnia di bandiera e farla crescere in uno dei territori più dinamici d’Italia…” e la non felice avventura di Lufthansa Italia, Malpensa ritrova un hub carrier, che opera da qui voli domestici per Roma (tre giornalieri), Catania, Palermo, Napoli, Lamezia (2) e Olbia (1), Voli a medio raggio per l’Africa, che dal primo novembre passeranno da 2 a 4 alla settimana per Accra e Lagos, e da 4 a 5 da Dakar, più 2 voli alla settimana su Mombasa dal 20 luglio prossimo, 2 su Zanzibar e L’Avana, quattro per il Cairo uno per Sharm dal primo settembre e un volo giornaliero su Mosca. Infine i voli lungo raggio: daily su New York dal primo giugno, quadrisettimanale su Miami dall’8 giugno e su Bangkok dal 9 settembre, cinque voli alla settimana su Mumbai dal 30 ottobre, “a cui si aggiungeranno altre due destinazioni intercontinentali da fine 2018” afferma Al Baker, che precisa come, “nel 2019 voleremo lungo raggio anche da Roma Fiumicino”.

Air Italy, da Malpensa l’inizio di un nuova era, con i B737 MAX, gli A330 ex-Qatar e, prossimamente, anche con i B787

Dopo la cerimonia di consegna dell’11 maggio a Everett, Seattle, e 13 ore di volo (via Shannon) il primo B737 Max targato Air Italy è atterrato a Malpensa celebrato dai tradizionali getti d’acqua dei pompieri, “il primo di una flotta di 50 nuovi aerei, di cui 20 737, a cui aggiungeremo presto i servizi ancora più di alto livello del B787, flotta con la quale puntiamo a trasportare 10 milioni di passeggeri entro il 2022″ commenta il presidente di Air Italy Francesco Violante.  “Questo primo Boeing 737 MAX offrirà ai nostri clienti un viaggio in autentico stile italiano e servizi di bordo che nessun altro vettore propone ai propri clienti. Vogliamo che i nostri passeggeri stranieri e italiani a bordo di questo comodo ed elegante aereo percepiscano tutta la bellezza ed eleganza italiane e la calda accoglienza che riceveranno al loro arrivo. Su questo volo ospiteremo sia i passeggeri in arrivo dal mondo e diretti via Milano in Sicilia, in Costa Smeralda, a Roma, a Napoli o in Calabria, sia i passeggeri italiani che vorranno volare dal Centro-Sud Italia verso Milano per proseguire sui nostri nuovi voli intercontinentali per New York, Miami, Bangkok e Mumbai. Per loro abbiamo pensato ad un servizio di bordo, sia di business, sia di economy, riservato solo ai clienti Air Italy” spiega il Presidente di Alisarda e Aqa Holding, Marco Rigotti (vedi qui il suo network e i suo servizi).

due giorni di sciopero per Brussels Airlines
Precedente

Inizia oggi la due giorni di sciopero per Brussels Airlines

Servizi Hertz
Successivo

Servizi Hertz: Wi-fi gratuito per festeggiare il centenario