MissiOnewsPolitica & EconomiaTrasporti

Alitalia, arrivano i tre moschettieri. E ben 600 milioni di prestito

Nessuna sorpresa per Alitalia (almeno stavolta…), che entra in amministrazione straordinaria dopo la richiesta del Cda di ieri  (leggi qui). Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda lo ha disposto ieri con decreto  in base al decreto legge Marzano. Con lo stesso decreto è stato nominato un collegio commissariale composto da Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari. Oltre ad aver disposto un prestito-ponte per continuare a far volare gli aerei del vettore, che ammonta a ben 600 milioni, invece dei 300 fino a ieri preventivati (e qui iniziano le sorprese…). Un prestito con un tasso di circa il 10% perché non diventasse un aiuto di stato secondo l’Ue. Che i tre moschettieri dovranno rimborsare una volta raddrizzata la cloche per poi portarlo alla vendita. A chi non si sa, visto che Lufthansa ha detto di no (ma qui attendiamo sorprese…), il treno di Air France-KLM è stato già mancato una volta e British Airways non parrebbe percorribile anche se potrebbe facilmente integrabile.

Alitalia, arrivano i tre moschettieri? E ci sarà anche D’Artagan?

Alitalia, arrivano i tre moschettieri . Ben tre competenze per tirar fuori dalle sabbie mobili Alitalia; di Luigi Gubitosi ne avevamo già parlato come presidente in pectore, ed è l’uomo di numeri e con una fama di risanatore, Enrico Laghi, che arriva da uno stesso ruolo all’Ilva, anche lì in una triade con Gnudi e Carruba, è un esperto contabile. Il terzo nome è quello che “scalda” un po’ più l’ambiente dell’aviazione, visto che Stefano Paleari vanta una vasta esperienza nel settore trasporti. Dal 2001 è professore ordinario di analisi presso l’Università degli Studi di Bergamo mentre da marzo 2006 è direttore scientifico dell’ICCSAI (International Center for Competitiveness Studies in the Aviation Industry). Fra i suoi incarichi anche quello di ‘external examiner’ nel Master of Science in Air Transport Management al Department of Air Transport della Cranfield University, nel Regno Unito.

Ma come sappiamo accanto ai tre moschettieri, Athos, Porthos, Aramis, agiva anche D’Artagnan. E’ il ministro Calenda arriverà un quarto moschettiere, un cavaliere bianco, magari dall’estero che sappia salvare la situazione prima di arrivare a un drammatico (?) grounding, ma in Svizzera con Swissair (per il quale venne girato un bellissimo film, con il medesimo titolo, vedilo qui) o in Ungheria con Malev successe senza grossi problemi,  tanto però temuto dai ministri del governo. Ovvero tutti giù per terra. Aerei ma anche i lavoratori.

 

Qantas B787
Precedente

Qantas punta a un ritorno in Italia con il B787?

i viaggi di Daimler
Successivo

Amadeus, Airplus e BCD Travel in FiveStar per i viaggi di Daimler