MissiOnewsTech & WebTMC

Dati CWT, tra digitale e nuove tecnologie ecco i futuri scenari del business travel

Secondo i recenti dati CWT, anche nel prossimo biennio il digitale avrà un forte impatto sul business travel.  Il CWT 2019 Global Travel Forecast, infatti, rivela che entro il 2020 ben l’85% delle interazioni dei consumatori saranno digitalizzate. Questa tendenza riguarderà anche il turismo. Saranno compiute sui dispositivi mobili (prima di tutto gli smartphone)  la maggior parte delle prenotazioni di aerei, camere d’albergo e altre facilities. Questa tendenza riguarderà in particolare i mercati emergenti asiatici: in Cina, ad esempio, entro il prossimo anno ben tre famiglie su quattro disporranno di un dispositivo mobile.

Dati Cwt, il mobile sarà al centro delle strategie aziendali

Questo dato, tra l’altro, trova conferma in uno studio di eMarketer, secondo il quale nel 2021 quasi la metà di tutte le vendite online di viaggi sarà generata da dispositivi mobili. Inevitabilmente, quindi, il mobile si porrà al centro delle strategie dei travel manager. L’80% dei responsabili viaggi sostiene che il mobile-first (cioè la priorità assegnata alla progettazione e adozione di strumenti digitali) sarà il loro principale obiettivo. Il 66%, inoltre, si concentrerà nella ricerca di nuovi sistemi tecnologici di pagamento.

Miglior uso dei dati con l’AI

In tema di tecnologie, Cwt ha individuato i trend che impatteranno sul business travel nel prossimo futuro. Lo studio cita innanzitutto l’intelligenza artificiale. Quest’ultima, infatti, sarà in grado di automatizzare alcuni aspetti dei viaggi d’affari più velocemente dei viaggi di piacere. Ciò sarà possibile grazie ai dati contenuti nei profili dei viaggiatori, nei parametri dei programmi di viaggio e nei modelli di viaggio ricorrenti. Non è un caso che CWT abbia lanciato uno strumento di previsione delle spese basato sull’intelligenza artificiale. Leggi qui i dettagli.

Blockchain e biometria

Lo studio cita anche la Blockchain, che cambierà radicalmente il modo in cui travel manager e Tmc utilizzeranno e si scambieranno i dati dei viaggiatori. Infine, il terzo trend che impatterà sul BT sarà la biometria. Come è noto, si tratta dell’insieme di tecniche informatiche usate per identificare automaticamente un individuo sulla base di caratteristiche fisiche, biologiche e persino comportamentali. Il sistema biometrico più noto è l’impronta digitale, destinata a sostituire le carte di imbarco negli aeroporti.

Di biometria si parla anche nell’ultimo studio di Travelport. Per saperne di più clicca qui.

Precedente

Recensioni alberghiere e business traveller, sinergia perfetta

Servizi Cathay Pacific
Successivo

Servizi Cathay Pacific, dallo yoga ai menù di bordo ecco le novità per i business traveller