MissiOnewsTrasporti

Denuncia di A4E, entro il 2021 aumenteranno i voli in ritardo

Denuncia di A4E: nei prossimi due anni aumenteranno i ritardi dei voli e le emissioni di CO2. Secondo l’associazione la responsabilità è degli obiettivi recentemente approvati dall’UE, troppo deboli per una reale riforma del traffico aereo.

Denuncia di A4E, 19 milioni di minuti di ritardo nel 2018

L’associazione ha più volte sottolineato la necessità di una riforma urgente dello spazio aereo all’interno dell’Unione Europea. Ciononostante, gli Stati membri hanno accettato di innalzare la soglia dei ritardi per singolo volo da 0,5 a 0,9 minuti. In pratica, con 11 milioni di voli che oggi operano in tutta Europa, l’obiettivo attuale prevede 5,5 milioni di minuti di ritardo. Decisamente troppi, visto che lo scorso anno le inefficienze nei cieli del Vecchio Continente hanno causato alle compagnie aeree e ai loro passeggeri ben 19 milioni di minuti di ritardo, con un incremento del 105% rispetto al 2017.

I ritardi aumentano molto di più del traffico aereo

Performance peggiori che negli Usa

Proprio due anni fa un rapporto della Commissione Europea aveva confrontato il traffico aereo europeo con quello Usa. Dallo studio era emerso che, nonostante gli Stati Uniti controllino quasi il 50% di voli in più (15,3 milioni negli Stati Uniti contro i 10,4 milioni in Europa), hanno registrato 258 mila voli in ritardo, contro i 387 mila in Europa. Per scaricare questo studio, clicca qui.

Voli più lunghi e più inquinanti

Come rivela la denuncia di A4E, a causa dei nuovi obiettivi stabiliti dall’UE, per i prossimi due anni i passeggeri possono aspettarsi in futuro un numero ancora maggiore di ritardi, tempi di volo più lunghi e inutili emissioni di CO2. Nell’ambito del nuovo sistema, infatti, sarà considerato accettabile un minimo di 9,9 milioni di minuti di ritardo.

“Questi obiettivi premieranno i fornitori di servizi di navigazione aerea poco efficienti e frustreranno quelli virtuosi”, ha dichiarato Thomas Reynaert, amministratore delegato di Airlines for Europe (A4E).

Per saperne di più sui ritardi e gli scioperi dei controllori di volo, leggi qui.

L’impegno di A4E

Lanciata nel 2016, Airlines for Europe (A4E) è la più grande associazione europea di compagnie aeree, con sede a Bruxelles. L’organizzazione si prefigge di  plasmare la politica dell’UE in materia di aviazione a vantaggio dei consumatori. Con oltre 700 milioni di passeggeri trasportati ogni anno, i membri di A4E rappresentano oltre il 70% dei viaggi del continente. Inoltre operano con oltre 2.900 aeromobili e generano un fatturato annuo di oltre 110 miliardi di euro. I membri sono Aegean, airBaltic, Air France-KLM, Cargolux, easyJet, Finnair, Icelandair, International Airlines Group (IAG), Jet2.com, Lufthansa Group, Norwegian, Ryanair, TAP Air Portugal, Smartwings e Volotea.

flotta Etihad
Precedente

Flotta Etihad, da Roma e Milano decolleranno i nuovi B787-9 Dreamliner

Rydoo
Successivo

500mila viaggiatori su Rydoo