MissiOnewsTrasporti

Caos nei cieli italiani per il doppio sciopero Enav

E’ caos nei cieli italiani oggi a causa del doppio sciopero Enav scattato questa mattina; i controllori di volo dell’Ente Nazionale per l’Assistenza al Volo aderenti alle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Uil Trasporti e Unica hanno incrociato le braccia dalle 10 alle 18 indetto mentre quelli della Fit-Cisl e Ugl-Ta dalle 13 alle 17. A queste due agitazioni si aggiunge uno sciopero locale presso l’aeroporto di Roma-Fiumicino, dalle 10 alle 18, dove sono già stati cancellati ben cento voli, di cui 85 sono di Alitalia (che ha cancellato complessivamente 233 voli sia nazionali che internazionali, con l’elenco pubblicato sul sito della compagnia), proclamato anch’esso da Ugl-Ta e Unica e altri otto scioperi locali dalle 13 alle 17. Che si aggiunge allo sciopero continuo che si sta svolgendo anche in Francia, sia da parte di Air France che di Sncf, che perturba i cieli transalpini (leggi qui) e che ha portato all’annuncio delle dimissioni del Ceo Jean-Marc Janaillac (leggi qui).

Caso nei cieli italiani per il doppio sciopero Enav a cui si aggiungono scioperi locali e dell’handling

Oltre agli scioperi dei controllori di voli e di quelli locali, a disturbare il traffico aereo in Italia oggi ci si mette anche lo sciopero delle imprese di handling, proclamato da Filt, Fit, Uiltrasporti e Ugl Ta, sempre dalle 10 alle 18. Diverse le cancellazioni preventive messe in atto dalle compagnie aeree e, secondo i dati parziali dell’Enac relativi a 8 regioni, sono 437 i voli cancellati negli scali di Lazio, Emilia Romagna, Calabria, Marche, Umbria, Abruzzo, Puglia e Basilicata. Clicca qui per vedere i voli garantiti durante lo sciopero.

Gattinoni cresce a doppia cifra
Precedente

Gattinoni cresce a doppia cifra sul Bt

le rotte più battute al mondo sono in Asia
Successivo

OAG, le rotte più battute al mondo sono in Asia