MissiOnewsPersoneTech & Web

Così Enel fa scuola con la piattaforma di business travel

“La strategia digitale di Enel agisce da abilitatore in un contesto più ampio di crescita industriale, efficienza operazionale e semplificazione procedurale del Gruppo, ponendosi l’obiettivo di generare valore a lungo termine e in maniera sostenibile”, così Arianna Filacchione responsabile business travel di Enel, spiega a Missionline.it i principi sui quali si basa la filosofia aziendale in tema di viaggi d’affari.

La multinazionale dell’energia, operatore globale nei settori dell’energia elettrica e gas, ha creato una piattaforma, sviluppata in-house, per rendere più agevole l’ecosistema dei viaggi aziendale, che verrà adottata da tutte le sedi Enel nel mondo. L’Italia, dunque, fa scuola nel travel management: “Esattamente, la piattaforma verrà esportata – continua Filacchione nella videointervista – ed è importante sottolineare che assiste anche i dipendenti in caso di necessità ed emergenza, per noi la travel security è un fattore dominante”.

La digitalizzazione va vista come un’opportunità, un fattore abilitante che ci permette di accorciare le distanze, di collaborare a livello globale: in questo contesto la nostra e-Travel è una soluzione multicanale progettata per semplificare la gestione delle trasferte di lavoro, anche attraverso un’App dedicata”, conclude la manager.

Vedi qui, sul nostro canale Youtube, la videointervista ad Arianna Filacchione.

 

tmc
Precedente

Le grandi manovre per una TMC globale: dagli States all'Europa

Successivo

Il change management nel business travel fa crescere l'azienda