MissiOnewsTrasporti

Ethiopian guida la top ten delle compagnie africane più grandi

Ethiopian guida la top ten delle compagnie africane più grandi di un settore, quello dell’aviation commerciale in Africa che vale 6,8 milioni di posti di lavoro per una creazione di valore, secondo i dati Iata, di 72,5 miliardi di dollari (leggi qui). La compagnia etiope che ha appena raggiunto i 100 aeromobili in flotta e che, grazie al recente accordo di pace ha riaperto i voli con l’Eritrea (leggi qui). Da oggi al 2036 il settore aumenterà di 274 milioni passeggeri extra, arrivando a oltre 400 milioni di passeggeri annui, con una crescita media del 5,9 per cento annuo. Nel 2017 la crescita è stata del 7,5 per cento, con una capacità aumentata invece “solo” del 3,6 per cento, per un load factor medio balzato così al 70,3 per cento, a più 2,5 per cento.

Ethiopian guida la top ten delle compagnie africane più grandi secondo Routes Africa 2018, evento realizzato dal sito specializzato nel trasporto aereo Routesonline secondo i passeggeri trasportati nel 2017

1. Ethiopian Airlines

Con 11 milioni di passeggeri trasportati lo scorso anno secondo i dati Sabre, Ethiopian guida la top ten delle compagnie africane più grandi con una crescita del 17,6 per cento rispetto ai 12 mesi precedenti. Una crescita dovuta all’implementazione del piano strategico di 15 anni chiamato Vision 2025 che mira a posizionarlo come gruppo aereo leader in Africa, con una struttura composta da ben sette unità strategiche di business. La compagnia aerea ha preso di recente in consegna il suo 100° aeromobile, un Boeing 787-900, diventando la prima compagnia aerea africana a raggiungere questo traguardo. Ha altri cinque Boeing 787-900 in ordine insieme a 16 Airbus A350.  Il vettore è guidato dall’amministratore delegato Tewolde GebreMariam, uno dei relatori principali di Routes Africa 2018.

Ethiopian Airlines A350 rundown.jpg

2. EgyptAir

Un altro vettore membro di Star Alliance come Ethiopian, ovvero EgyptAir, si posiziona al secondo posto nel Continente, con 8,1 milioni di passeggeri trasportati nel 2017.  La compagnia aerea, che opera dal Terminal 3 dell’Aeroporto Internazionale del Cairo, ha operato l’anno scorso più di 120 rotte in 53 paesi del mondo.

A330-300_Egyptair rundown.jpg

3. Royal Air Maroc

Ram, Royal Air Maroc, la compagnia di bandiera marocchina ha raggiunto lo scorso anno i 7,5 milioni di passeggeri, con una crescita dell’8,7% sull’anno prima. Il vettore di proprietà del governo marocchino ha sede presso l’aeroporto di Casablanca e vanta una flotta di 54 aeromobili.

royal air maroc rundown

4. Air Algerie

Air Algerie, il vettore nazionale algerino, che opera dal suo hub principale di Algeri con un network verso l’Africa, l’Europa (tra cui Roma) e l’Asia, ha chiuso l 2017 trasportando 7,2 milioni di passeggeri, con un incremento del 6,9% rispetto al 2016.

A330-200_AIR_ALGERIE rundown.jpg

5. South African Airways

La prima compagnia che non vola in Italia nella top 5, anche se nel passato lo fece, è South African Airways, anch’esso membro Star Alliance, che, alla guida dell’amministratore delegato Vuyani Jarana, ha visto un 2017 con  6,8 milioni di passeggeri, ma con un calo, per il quarto anno consecutivo, dell’1,1%.

A330-300_South_African_Airways rundown.jpg

6. Comair/Kulula.com

Comair, vettore dell’Africa meridionale che ha volato con livrea British Airways dal 1996, nel 2001 ha lanciato la prima low cost del Continente, Kulula.com. Nel 2017 ha trasportato 5,59 milioni di passeggeri, rispetto ai 5,36 milioni del 2016.

21902963323_4dc0a8201b_k.jpg

7. Kenya Airways

Kenya Airways, finalmente anche un membro dell’alleanza SkyTeam, opera 79 rotte in 41 paesi, in diverse località dell’Africa, dell’Europa, del Medio Oriente e dell’Asia. Nel 2017 sono stati trasportati 4,59 milioni di passeggeri.

Kenya 787

8. Tunisair

Il vettore nazionale tunisino, Tunisair, ha registrato una buona perfomance nella crescita dei passeggeri di quasi il 6% nel 2017 a 3,26 milioni, con una flotta composta da 28 aeromobili, con 4 al momento a terra.

A330-200_TUNISAIR_TAKE_OFF rundown.jpg

9. Mango

La seconda low cost sudafricana, Mango, di proprietà dello Stato e in procinto di fondersi con South African Airways e SA Express per ottenere “sinergia e risparmio”, ha trasportato lo scorso anno 2,88 milioni di passeggeri, con un calo del 3 per cento rispetto al 2016.

Mango_Airlines-001 rundown.jpg

10. Arik Air

La principale compagnia dello stato africano più popoloso, è la Arik Air, anche dovuto al fallimento nel 2012 di Air Nigeria. Arik Air opera principalmente dai due hub dello scalo internazionale di Murtala Muhammed vicino a Lagos e dall’aeroporto internazionale di Nnamdi Azikiwe ad Abuja. Nel 2017 ha trasportato 2,6 milioni di passeggeri, diventando così la decima compagnia aerea africana.

A340-500_ArikAir_Dec08_rundown.jpg

IMA 2019
Precedente

Al via IMA 2019, la sesta edizione del premio dedicato al BT

Blue Protection
Successivo

Nasce Blue Protection, la polizza di AXA e Amex Agenzia Assicurativa