Food & ServicesMissiOnews

ExpendiaSmart integra Apple Pay per pagare con iPhone o Apple Watch

ExpendiaSmart di Edenred integra Apple Pay grazie al quale d’ora in poi sarà possibile pagare le spese di trasferta usando il proprio iPhone o Apple Watch. Una prima in Italia nel segmento B2B. In questo modo il gruppo conferma la propria intenzione di puntare sulle soluzioni digitali per semplificare l’utilizzo e l’applicazione degli strumenti di gestione delle spese nelle trasferta aziendali, proponendo soluzioni integrate che soddisfino le nuove esigenze dei viaggiatori. Non solo glamour infatti con la Casa della Mela, sarà infatti semplificata la tracciabilità delle transazioni per le aziende e sarà agevolata la creazione dei relativi estratti conto, poiché le spese pagate con Apple Pay in assoluta sicurezza saranno automaticamente inserite nella nota spese, evidenziate con un simbolo specifico. Senza problemi di privacy, visto che quando si usa una carta ExpendiaSmart con Apple Pay i codici della carta non vengono memorizzati sul dispositivo né sui server Apple ma viene invece assegnato un numero account dispositivo univoco, criptato e memorizzato in modo sicuro nel Secure Element del dispositivo dell’utente (leggi qui l’articolo sull’integrazione con Telepass).

ExpendiaSmart integra Apple Pay per pagare comodamente durante i propri viaggi aziendali con iPhone o Apple Watch

ExpendiaSmart integra Apple Pay, una mossa che “dà la possibilità di pagare le trasferte di lavoro direttamente dal proprio smartphone è un passo importante nella digitalizzazione degli strumenti di pagamento e della rendicontazione delle spese. Grazie all’integrazione di Apple Pay con ExpendiaSmart, l’intero processo di gestione dei viaggi d’affari sarà più immediato” come afferma Andrea Keller, amministratore delegato di Edenred Italia, che prosegue“I dipendenti potranno pagare e compilare la nota spese in mobilità, risparmiando tempo: 15 secondi rispetto al pagamento in contanti e 8 secondi rispetto a quello con una normale carta di pagamento. Tutte le voci saranno consultabili e riunite in un solo luogo, facilitando il controllo per i dipendenti e la liquidazione da parte dell’azienda”.

Lo shopping online nelle app o sui siti web che accettano Apple Pay è semplice con Touch ID, oppure con doppio clic sul pulsante laterale e uno sguardo al proprio iPhone X per l’autenticazione con Face ID (leggi qui).

15 anni di Qatar Airways
Precedente

I primi 15 anni di Qatar Airways a Milano nel segno del business

Alexa for business
Successivo

Amazon lancia Alexa for business