AccomodationMissiOnewsTech & Web

Google migliora la ricerca di hotel da desktop

Google migliora la ricerca di hotel da desktop, continuando senza sosta a investire per migliorare le sue funzionalità di viaggio sulle differenti piattaforme. Negli ultimi mesi Big G ha aggiornato Google Voli con nuove funzionalità quale l’algoritmo che prevede il ritardo dei voli, ha aggiunto nuovi strumenti in Ricerca per pianificare i viaggi e ha implementato Google Maps con schede più complete degli hotel e le indicazioni delle colonnine di ricarica per auto elettriche. L’ultima novità è l’aggiornamento della funzione per cercare e prenotare gli hotel da desktop.

Google migliora la ricerca di hotel da desktop: ecco le novità

Lo scorso febbraio Google aveva rivisto l’esperienza di ricerca di hotel da smartphone e tablet aggiungendo la possibilità di prenotare direttamente le camere, un migliore filtraggio dei prezzi e un design che mostrava in modo più chiaro le informazioni sui servizi delle strutture. Oggi queste stesse funzioni sono disponibili anche da desktop. Digitando sul motore di ricerca il nome di una città+hotel/albergo l’utente visualizza un pannello con la mappa degli hotel attraverso il quale compiere la ricerca scegliendo le date di arrivo/partenza e utilizzando 5 filtri: Migliori scelte, Preferiti dagli ospiti, Hotel economici, Hotel di lusso e Hotel disponibili questa sera.

Inserita la data e selezionato il filtro si atterra sulla pagina che mostra gli alberghi corrispondenti al criterio di ricerca con tanto di stelle, la tariffa più bassa, descrizione sintetica, valutazione degli utenti e fotografie (per visionarle non si lascia la pagina di navigazione poiché è sufficiente cliccare sulle frecce a sinistra e a destra che appaiono sull’immagine dell’hotel). Selezionato l’hotel di interesse l’utente accede alle sezioni: Panoramica, Informazioni, Prezzi (siamo chiaramente davanti a un aggregatore di prezzi di partner di Google), Recensioni (ricavate da fonti quali TripAdvisor e Booking e filtrabili con parole chiave) e Foto (filtrabili con le categorie servizi, cibo e bevande, stanze ed esterni). Sul lato destro della pagina Panoramica, la sezione Riepilogo area presenta informazioni sui sistemi di trasporto più vicini e sulle attività da svolgere nella zona.

Gli alberghi si prenotano parlando con Google Assistant

Nonostante da Mountain View non perdano occasione di sottolineare di non essere interessati a entrare nello spazio delle OTA c’è un’altra novità in arrivo che rafforza il legame tra Google e il booking di hotel. Entro la fine del mese, infatti, il colosso tecnologico lancerà la funzionalità di prenotazione alberghiera vocale con Google Assistant perché, come ha dichiarato il vice president of product management Google Richard Holden: “In termini di crescita complessiva il 50% del nostro traffico oggi è da mobile e, di questo, il 20% è vocale e sta crescendo rapidamente”.

travel digitale
Precedente

Travel digitale, il legame tra BT e tecnologie al Cwt Forum

Bt, un mercato in crescita
Successivo

Il Bt, un mercato in crescita da oltre 1,5 mld di euro entro il 2023