AccomodationMissiOnews

L’hotel sourcing diventa continous, lo rivela uno studio di HRS

L’hotel sourcing è uno dei task aziendali in costante evoluzione. Lo conferma anche uno studio di Acte secondo il quale il 51% delle imprese ha modificato il proprio approccio verso questo ambito del procurement negli ultimi tre anni. Per documentare i cambiamenti in atto, recentemente HRS ha pubblicato l’Hotel Sourcing Report.

Da hotel sourcing a continuous sourcing

Lo studio di Acte dello scorso anno ha riportato che il 10% delle aziende si sta allontanando dalla tradizionale stagione di Rfp per avvicinarsi a un modello continuativo durante tutto l’anno. E’ il continuous sourcing, che consente di trarre vantaggio dalla fluttuazione delle tariffe in mercati selezionati e modificare la propria strategia di procurement. Il continuous sourcing realizza una maggiore trasparenza nella relazione tra aziende e hotel supplier. Gli albergatori apprezzano l’elevato livello di engagement di partner selezionati in grado di realizzare maggiori volumi. i leader nel settore degli hotel programme aziendali beneficiano di un’analisi tempestiva delle tariffe che può quindi portare a una più veloce implementazione delle nuove tariffe negoziate in tutti i canali di acquisto e prenotazione. E anche le aziende ottengono risparmi significativi.

Ricorso ai provider globali

Osservando in dettaglio lo studio di HRS si rileva che, del 51% di aziende che hanno modificato la propria strategia di hotel sourcing negli ultimi 3 anni, il 48% ha iniziato a lavorare con un provider globale di soluzioni alberghiere. Una percentuale decisamente più elevata rispetto al 31% che si affida per la selezione degli hotel alla Tmc e al 21% di chi ha spostato l’hotel sourcing internamente.

Le sfide dell’hotel sourcing

Ma quali sono le sfide che i travel manager devono affrontare in tema di hotel sourcing? Il 40% segnala la frammentazione del mercato, composto da numerosi provider. Un altro 40% indica l’elevato dispendio di tempo e lavoro richiesto dalla selezione delle strutture. Il 39% segnala l’aumento delle tariffe alberghiere. Il 38% cita la trasparenza delle prenotazioni e dei dati di fatturazione. Infine, il 33% parla della difficoltà di reperire informazioni di benchmark. Ecco perché aziende dichiarano di aver bisogno di soluzioni che riducano i costi, riducano il tempo impiegato, garantiscano accesso ai dati e offrano benchmarking.

I vantaggi del continous sourcing

In tema di continous sourcing, le aziende affermano che questa modalità di procurement consente una maggiore soddisfazione del viaggiatore (64%). Il 52% evidenzia i maggiori risparmi. Un ulteriore 52% sottolinea la maggiore flessibilità nel soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei viaggiatori e del management. Infine, il 44% riporta una maggiore compliance del viaggi+°ç§atore con l’hotel programme. Infine, le imprese che si affidano a provider globali di soluzioni alberghiere, o consulenti, dichiarano risparmi intorno al 7%. 7èChi si affida alle travel management company, invece, risparmia circa il 4%.

A proposito di HRS, Amazon ha scelto il provider per la gestione del suo hotel programme. Leggi qui.

Twin Jet di Strasburgo
Precedente

Nuovo volo business da Malpensa sulla base Twin Jet di Strasburgo

Convention Welcome
Successivo

Convention Welcome, prove tecniche di Business Travel