MissiOnewsPolitica & EconomiaTrasporti

2017 dei cieli, i top e i flop delle compagnie aeree

Il sito specializzato in aviazione civile Anna.aero riporta i dati del 2017 di Ch-aviation su i top e i flop delle compagnie che solcano i cieli quest’anno e quelle che, purtroppo, hanno dovuto mettere i carrelli a terra. Tra le 25 compagnie aeree in difficoltà vi sono la cinquantenne Monarch Airlines (leggi qui) e il vettore regionale francese Fly KISS, che ha iniziato le attività meno di un anno fa, ma non, ad esempio, Alitalia e Air Berlin, entrambe in amministrazione straordinaria e pronte, in particolare Air Berlin, ad essere rilevate da terzi.

Le condizioni per avviare una nuova compagnia aerea in effetti non sarebbero potute essere migliori, con il ritorno della crescita economico e prezzi del carburante eccezionalmente bassi. Ma sono ancora molti i punti di disruption del settore,  come Brexit, instabilità geopolitica e problemi di sicurezza.  Sono state quindi le 79 nuove compagnie aeree sono state avviate finora nel 2017, con appena 25 in disuso nello stesso periodo. Il database di Ch-aviation individua anche altri 19 nuovi operatori che iniziano la loro attività quest’anno e altri 10 fallimenti, ma questi sono stati omessi dall’analisi in quanto si tratta di compagnie di trasporto merci o di operatori di charter business/privati.

Le condizioni per avviare una nuova compagnia aerea in effetti non sarebbero potute essere migliori, con il ritorno della crescita economico e prezzi del carburante eccezionalmente bassi. Ma sono ancora molti i punti di disruption del settore,  come Brexit, instabilità geopolitica e problemi di sicurezza.  Sono state quindi le 79 nuove compagnie aeree sono state avviate finora nel 2017, con appena 25 in disuso nello stesso periodo. Il database di Ch-aviation individua anche altri 19 nuovi operatori che iniziano la loro attività quest’anno e altri 10 fallimenti, ma questi sono stati omessi dall’analisi in quanto si tratta di compagnie di trasporto merci o di operatori di charter business/privati.

I top e i flop delle compagnie aeree in Europa

L’ Europa è la regione più dinamica con 29 nuove compagnie aeree insediate nei primi nove mesi del 2017, il 37% del totale, ma, nel contempo, ha visto anche il maggior numero di fallimenti, con oltre la metà  dei fallimenti globali, 14, ovvero il 56% del totale.  Naturalmente vi sono anche compagnie che semplicemente hanno aggiunto un Coa europeo a causa della Brexit, come easyJet Europe (leggi qui), ma vi sono anche vettori nati ex-novo come Level, vettore low cost a lungo raggio di proprietà di IAG che ha iniziato la sua attività a giugno (leggi qui). Tra le altre novità Waves è una nuova compagnia aerea con sede a Guernsey che ha ricevuto il suo COA in settembre e che vola su Jersey con un Cessna.

Europa – Nuove Compagnie Paese Europa – Compagnie fallite Paese
easyJet Europe Austria Buryat Airlines Russia
armwings Belgio Go! Aviation Finlandia
FlyValan Romania Monarch Airlines Regno Unito
JetClass Austria Pioneer Regional Airlines Russia
LEVEL Spagna Air Norway Norvegia
Bulgarian Eagle Bulgaria AZALJET Azerbaigian
Corendon Airlines Europe Malta Citywing Regno Unito
Electra Airways Bulgaria Fly Kiss Francia
Star East Airlines Romania Fly Marche Italia
VIA Airways Bulgaria Höga Kusten Flyg Svezia
VLM Airlines Slovenia Sea Air Croazia
Air Alderney Regno Unito Air Via Bulgaria
Albanian Airlines Albania Cardiff Aviation Malta Malta
Atmosphere Intercontinental Airlines Regno Unito Fly 365 Aviation Romania
FlyVolare Malta
Saif Air Regno Unito
SAS Scandinavian Airlines Ireland Irlanda
SmartAvia Russia
Thistle Airways Regno Unito
Aer Southeast Irlanda
Arctic Airways Danimarca
Montefly Svezia
PowdAir Irlanda
Air Hollandia Olanda
Crna Gora Airways Montenegro
Hi Fly X Ireland Irlanda
Pico Airways Portogallo
Ryanair Sun Polonia
Waves Regno Unito
Fonte: ch-aviation.

I top e i flop delle compagnie; più fallimenti che novità nei cieli americani

Si equilibrano quasi i top e i flop delle compagnie aeree nei cieli americani, con sei fallimenti a fronte di 5 novità, a causa anche di un sempre maggior consolidamento delle tre big del settore, ovvero American Airlines, Delta (vedi qui le nostre esclusive sul vettore di Atlanta) e United Airlines. Che hanno un po’ “ingessato” i cieli a stelle e strisce.  Forse l’aggiunta più accattivante alle classifiche delle compagnie aeree è Swoop, la low cost di proprietà della WestJet con sede a Calgary, che inizierà a volare nel giugno 2018. Con il 24% di tutte le chiusure di compagnie aeree, il Nord America è il secondo maggior fornitore di servizi di trasporto aereo nel corso dei primi nove mesi del 2017. Due dei nomi di alto profilo che scompariranno sono canadesi:  NewLeaf, che è stata fusa in Flair Airlines, e Shuttle America, che è stata incorporata nella sua società madre Republic Airlines.

Nord America – Nuove Compagnie Paese Nord America – Compagnie fallite Paese
Air Borealis Canada Wings of Alaska Usa
Metropolitan Airways Usa Yute Air Usa
Midwest Express Airlines Usa Air Labrador Canada
SkyValue Airways Usa Innu Mikun Airlines Canada
Swoop Canada Shuttle America Usa
NewLeaf Canada
Fonte: ch-aviation

Asia, ondata di novità

La Cina è il paese che, insieme al Regno Unito, ha fatto nascere  la maggior parte delle nuove compagnie aeree nel 2017, con cinque compagnie. L’Argentina e l’Irlanda seguono con quattro nuove compagnie aeree, mentre Bulgaria, India, Iran, Sudafrica e Stati Uniti hanno fornito ciascuno tre nuovi operatori. Al contrario, gli Stati Uniti e il Canada sono al primo posto quando si tratta di paesi con i fallimenti più gravi (tre ciascuno), mentre la Russia e il Regno Unito non sono molto indietro con due. Ondata di novità in Asia con AirAsia Cambogia, un’altra incarnazione nella famiglia in continua espansione di AirAsia, così come Tigerair Singapore, che si è fusa con Scoot all’inizio di quest’ anno.

Asia – Nuove Compagnie Paese Asia – Compagnie fallite Paese
AirAsia Cambodia Cambogia Tigerair Singapor Singapore
Bamboo Airways Vietnam
Hubei Airlines Cina
Shanxi Airlines Cina
Star Air (India) India
Tianju Airlines Cina
Viva Nepal Airways Nepal
Xiangyang Airlines Cina
Xishuangbanna Airlines Cina
Amaravathi Airlines India
Seabird Seaplane India
Wisdom Airways Thailandia
Fonte: ch-aviation

Africa, terra di opportunità anche nel trasporto aereo

L’Africa è chiaramente in crescita anche nel comparto aereo, con 14 nuove compagnie aeree in via di costituzione, contro un solo fallimento finora registrato nel 2017. Questi nuovi vettori provengono da una gamma diversificata di nazioni, con 11 paesi della regione che traggono vantaggio dai coraggiosi sforzi imprenditoriali di coloro che avviano nuove attività.

Africa – Nuove Compagnie Paese Africa – Compagnie fallite Paese
Aloor Airlines Sud Sudan Fly County Aviation  Kenya
Britex Air Services Kenya
Corail Helicopteres Mauritius
Flyfofa Airways Sud Africa
Sky Air Sudan
Cronos Regional Cameroun
Emerald Airlines Zimbabwe
Lakestar Express Malawi
Maghreb Airlines Tunisia
Stratos Airlines Sud Africa
Vule Airways Uganda
Zimbabwe Airways Zimbabwe
Fastjet Mozambique Mozambico
Mara-Dikwe Air Taxi Sud Africa
Fonte: ch-aviation

Grande attivismo nei cieli sudamericani

In Sud America diversi gli annunci di nuove compagnie, ma a decollare veramente è stata la low cost cilena JetSMART, partita a luglio, la compagnia aerea ha sede a Santiago ed è stata costituita da Indigo Partners, che ha partecipazioni in Frontier Airlines e Volaris. Altre importanti imprese di start-up nella regione sono Azul Uruguay, Norwegian Air Argentina e VivaAirPanama, tutte spin-off di grandi vettori già attivi.

Sud America – Nuove Compagnie Paese  Sud America – Compagnie fallite Paese
JetSMART Cile LaMia Bolivia Bolivia
Aerodesierto Cile
Azul Uruguay Uruguay
Buenos Aires International Airlines Argentina
Gran Colombia de Aviación Colombia
LASA Lí­neas Aéreas Argentina
Latin American Airlines Perù
Norwegian Air Argentina Argentina
Polar Lí­neas Aéreas Argentina
Providencia Connection Colombia
VivaAirPanamá Panama
Fonte: ch-aviation

I top e i flop delle compagnie aeree in tre aree: Oceania, Caraibi e Medio Oriente

Oceania, Caraibi e Medio Oriente sono tre regioni unite in questa ultima tabella su i top e i flop delle compagnie, che fa notare il grande attivismo dell’Iran, con ben tre novità nei cieli. All’inizio di quest’ anno, in Oceania,  il governo di Samoa ha annunciato che, con il sostegno iniziale delle Fiji Airways, avrebbe rilanciato i servizi internazionali di trasporto aereo da e per Samoa, utilizzando il nome di Samoa Airways, in seguito alla cessazione del suo precedente accordo con Virgin Australia Airlines. I voli tra Samoa e Nuova Zelanda e Australia inizieranno a novembre.

Oceania, MO e Caraibi –
Nuove Compagnie
Paese Oceania, Mo e Caraibi –
Compagnie fallite
Paese
Hevilift Australia Australia
Samoa Airways Samoa
TIA 2000 Barbados Ava Air Martinica
Islands Polinesia
Francese
Hummingbird Air Virgin Islands americane
flyadeal Arabia Saudita
Hormoz Airlines Iran
Mokarrar Iran
Sahand Asia Airlines Iran
Fonte: ch-aviation

Aer Lingus
Precedente

Offensiva nordamericana per Aer Lingus. Che vola anche a Filadelfia

Alitalia dimezza le perdite
Successivo

Cerberus vuole Alitalia. Tutta intera!