Novità di Telepass per le flotte
Telepass Fleet è nato nel luglio 2015 con l’obiettivo di semplificare la gestione della mobilità delle flotte aziendali. Il servizio integra infatti il sistema di pagamento Telepass con un software gestionale, fruibile tramite un portale web e un’app dedicati, che consente di monitorare e gestire in modo semplice e veloce le spese relative agli spostamenti di natura aziendale, distinguendoli da quelli effettuati dal driver a titolo personale. Ad oggi sono quasi 25 mila gli apparati Telepass Fleet in circolazione e l’offerta con la quale Telepass si rivolge al target Business continuerà ad arricchirsi nel corso del 2016 con l’obiettivo di rispondere sempre di più alle esigenze delle aziende clienti

Un servizio per la gestione della flotta a 360 gradi
Nato per la gestione delle auto in pool e ad uso promiscuo con le opzioni Company e Dual, oggi il servizio presenta un’opzione rispondente anche alle esigenze delle auto meramente ad uso strumentale immatricolate come “autocarro”, il Company Light.
Con l’opzione Company l’azienda riceve un’unica fattura per tutte le transazioni effettuate dai propri driver con il dettaglio di quanto è aziendale e quanto è privato. Spetta all’azienda, in base alla propria car policy, procedere eventualmente al riaddebito sul cedolino del driver delle spese sostenute per uso privato. Con l’opzione Dual, invece, si hanno fatture e addebiti separati tra azienda ed utilizzatore: tramite il portale o l’app Telepass Fleet, il driver classifica come “private” o “aziendali” le spese sostenute con il dispositivo Telepass, consentendo in questo modo l’addebito delle spese di viaggio personali direttamente sul suo conto corrente. Con il Company Light l’azienda riceve un’unica fattura per tutte le transazioni di natura esclusivamente aziendale effettuate dal driver con il mezzo immatricolato come autocarro.

Non solo pedaggi autostradali
Anche se è naturale associare la scatoletta grigia appesa al parabrezza dell’auto al pagamento del pedaggio autostradale, sono in realtà molti – e in continua espansione – i servizi di mobilità che è possibile pagare con addebito diretto e in via posticipata sul conto Telepass Fleet. In particolare con Telepass si entra ed esce dagli oltre 70 parcheggi convenzionati presenti nelle principali città italiane (centro città, stazioni, aeroporti, fiere) e si paga l’accesso all’Area C, la ZTL di Milano attivando gratuitamente il servizio sulle targhe desiderate direttamente dal portale Telepass Fleet. Inoltre, scaricando l’app gratuita Telepass Pyng, è possibile pagare la sosta sulle strisce blu in diverse città italiane. Ultima ad essere introdotta, lo scorso anno, la possibilità per i clienti Telepass Fleet di acquistare e ritirare il biglietto per il traghettamento sullo Stretto di Messina senza passare dalla biglietteria, semplicemente utilizzando la pista Telepass dedicata.computer_schermata

Un’unica soluzione, tanti vantaggi
I vantaggi per i gestori di flotte sono quindi molteplici: oltre alla velocità e alla comodità nel pagamento dei vari servizi di mobilità tramite apparato, targa e app, fatturazione separata per le spese aziendali e private, dashboard personalizzate e alert per monitorare i costi della mobilità aziendale, gestione delle  spese con dettaglio per centri di costo, codici progetto o commesse. Le aziende possono beneficiare inoltre del recupero dell’IVA fino al 100%, di una dilazione di pagamento fino a 60 giorni, di saving sui costi operativi grazie alla semplificazione della gestione delle note spese e di un customer care e account manager dedicati.