GreenMissiOnewsTrasporti

Klm vola a biocarburante da Los Angeles

KLM continua sulla sostenibiltà ambientale puntando sul biocarburante. La compagnia olandese, infatti, ha firmato un accordo triennale per la fornitura di combustibile per i propri aerei in partenza dall’aeroporto di Los Angeles e diretti ad Amsterdam. Lo scalo californiano diventa il secondo al mondo ad pevedere questa possibilità per i velivoli che fanno rifornimento, dopo quanto adottato a marzo scorso a Oslo (leggi l’articolo su Missionline).

Il biocarburante verrà prodotto in loco e fornito da SkyNRG. “Questa misura sostenibile – ha dichiarato Pieter Elbers, presidente e CEO di KLM  è attualmente uno dei mezzi più efficaci per ridurre le emissioni di CO2 nel settore del trasporto aereo. Grazie, in parte, alle società che hanno partecipato al Programma KLM Corporate BioFuel, abbiamo potuto adottare questa misura, conferendo così un ulteriore impulso alla produzione costante di biocarburante.

Il Programma KLM Corporate BioFuel – sostenuto da ABN AMRO, Accenture, CBRE Global Investors, FMO, FrieslandCampina, il comune di Amsterdam, Heineken, Loyens & Loeff, PGGM, Perfetti Van Melle e dal Gruppo Schiphol – consente alle aziende di accertarsi che il biocarburante sostenibile venga utilizzato per una parte dei loro viaggi aerei. I partecipanti pagano una maggiorazione che copre la differenza di prezzo tra il biocarburante sostenibile e il normale cherosene. Così facendo, danno l’esempio e contribuiscono attivamente a rendere il trasporto aereo più sostenibile.

Il biocarburante viene pompato direttamente negli appositi serbatoi dell’aeroporto, che gestiscono anche la normale fornitura di cherosene, e viene distribuito in tutti gli aerei che fanno rifornimento all’aeroporto di Los Angeles, contribuendo alla diminuzione di anidride carbonica. Da parte del vettore, l’obiettivo dichiarato è di raggiungere, entro il 2020, una riduzione del 20% nelle emissioni di CO2 per passeggero rispetto a quanto avvenuto nel 2011.

Il biocarburante sostenibile fornito da SkyNRG viene prodotto utilizzando l’olio da cucina usato. La compagnia olandese è un precursore nell’uso del biocarburante sostenibile al punto che si è guadagnata lo status di migliore della categoriaper la propria efficienza nel consumo di carburante. Il suo primo volo commerciale alimentato con biofuel risale al 2011: da allora, il biocarburante sostenibile ha via via alimentato sempre più aeromobili Klm.

Precedente

Il B787-900 di Air China sbarca a Fiumicino

Successivo

Air France-Klm: rotta sul low cost lungo raggio