MissiOnewsTech & WebTrasporti

Lufthansa lancia sui suoi canali le nuove tariffe NDC Smart Offer

Il Gruppo Lufthansa lancia NDC Smart Offer. Si tratta di  un nuovo schema di tariffe particolarmente competitive riservate esclusivamente ai canali NDC e ai canali di vendita del Gruppo. Questi prodotti riguarderanno i voli in partenza dall’Italia verso alcune destinazioni selezionate.

NDC Smart Offer per i voli dall’Italia

Le nuove tariffe dello schema NDC Smart Offer saranno proposte, oltre che da LH, dagli altri vettori del gruppo, Austrian Airlines e Swiss (scopri di più sul Gruppo). Contrariamente a quanto avvenuto in precedenza per i canali di distribuzione del Gruppo e per i partner NDC API, la nuova offerta prevede una consistente riduzione dei prezzi dei biglietti. E’ previsto infatti uno sconto di ben 20 euro sull’acquisto di ogni biglietto di andata e ritorno con le tariffe Light e Classic. L’offerta riguarda alcune rotte con partenza dall’Italia, tra cui Milano e Roma, verso alcune mete selezionate in Europa. Tra queste gli hub del Gruppo Lufthansa a Francoforte, Monaco, Vienna e Zurigo.

Accesso per le agenzie tramite API o SPRK

“Dopo l’annuncio della partnership di NDC con Welcome Travel Group, ora implementiamo le NDC Smart Offer, le nostre nuove tariffe super vantaggiose. Ci aspettiamo che anche altri network in Italia seguano questo percorso nel prossimo futuro. Anche le agenzie che al momento non sono in grado di beneficiare di queste offerte tramite proprie API, possono accedervi via SPRK” ha dichiarato Steffen Weinstok, Senior Director Sales, Italy & Malta, Gruppo Lufthansa.

Il Gruppo Lufthansa ha raggiunto il più alto livello di certificazione IATA NDC già nel 2017. Oggi continua ad investire in soluzioni NDC innovative che migliorano le capacità e le offerte delle agenzie di viaggi partner.

Prosegue la strategia NDC

Ricordiamo che Lufthansa ha lanciato la sua strategia basata sull’NDC di Iata (International Air Transport Association, scopri di più) già nel giugno 2015. All’epoca il vettore introdusse l’obbligo pagare una fee di 16 euro su ogni prenotazione fatta via Gds anziché sui canali diretti del vettore, suscitando l’ira delle agenzie di viaggio. In seguito questa regola è stata introdotta anche da altre compagnie aeree (ad esempio, Iberia e British Airways, leggi qui). Da allora il mercato ha fatto molti passi avanti in direzione di NDC. Anche i Gds si stanno attrezzando con nuovi prodotti e soluzioni.

Scopri qui le altre strategie di LH per il prossimo futuro.

Hyatt Leverage
Precedente

Nasce Hyatt Leverage, il programma sconti per le PMI

Tmc BTExpert
Successivo

Robintur completa l'integrazione della Tmc BTExpert