MissiOnewsTech & Web

L’innovazione del servizio? È tecnologica

La società di noleggio a breve termine Avis Autonoleggio punta sulle tecnologie, potenziando l’offerta online e investendo in strumenti innovativi in grado di velocizzare e facilitare le procedure di noleggio. «In questo momento, l’implementazione tecnologica è di rilevanza strategica per Avis – spiega la marketing manager Tiziana Quadrani -. Riteniamo che sfruttare al massimo le potenzialità di Internet e di altri strumenti tecnologici possa contribuire a far percepire la nostra società come un’azienda dinamica, vicina al consumatore e in grado di rispondere alle esigenze della clientela in tempo reale. L’innovazione tecnologica diventa quindi sinonimo di innovazione del servizio».

Una strategia, questa, attraverso la quale Avis intende confermare i positivi risultati ottenuti lo scorso anno. Al 31 ottobre 2004, infatti, l’azienda aveva registrato un aumento del 5,7% nel volume dei noleggi e del 7,6% nei giorni fatturati rispetto allo stesso periodo del 2003. I ricavi, alla chiusura dell’anno finanziario del 30 giugno scorso, erano cresciuti del 2,3% rispetto all’anno precedente (dato che include la quota dei concessionari che utilizzano il marchio Avis). E il trend prosegue anche nel 2005: all’inizio dell’anno, infatti, la società ha registrato un andamento fortemente positivo dei noleggi weekend, con una crescita del 28%.

Le nuove offerte

Ma quali sono i nuovi servizi tecnologici offerti da Avis alla sua clientela? In primo luogo, a partire da aprile, a bordo delle autovetture sono stati installati i navigatori satellitari, che rappresentano un importante supporto per chi noleggia un’auto e, nella maggior parte dei casi, guida in una zona che non conosce bene. Avis Autonoleggio mette a disposizione sulle proprie auto un apparecchio di ultima generazione, multilingue, facile da utilizzare e in grado di visualizzare in modo chiaro la mappatura completa dell’Italia. I navigatori in dotazione, inoltre, sono portatili e quindi utilizzabili anche fuori dall’auto.

Il navigatore satellitare è disponibile su richiesta, sia presso gli uffici di noleggio sia presso il centro prenotazioni.

Da segnalare, inoltre, il sistema Pearl, introdotto da Avis nel 2004 nelle 16 stazioni corporate in Italia. Si tratta di un pacchetto hard-software che consente di gestire tutte le fasi di restituzione dell’auto e di abbreviare notevolmente i tempi di chiusura del contratto, riducendoli, in media, a due minuti e mezzo. Il personale Avis ha infatti in dotazione un palmare, denominato Merlino, su cui si effettuano tutte le operazioni di chiusura e che stampa direttamente la ricevuta per il cliente. Il tutto in modo veloce e sicuro, con maggiore trasparenza anche per il cliente.

Per rendersi conto dell’efficienza del sistema, basti pensare che i 16 uffici attualmente operativi gestiscono il 50% del business e che circa l’80% dei noleggi viene effettuato tramite Merlino.

Un discorso a parte merita il potenziamento dei servizi in rete: negli ultimi anni, infatti, è aumentata costantemente la percentuale di utenti che si connettono al sito www.avisautonoleggio.it per ottenere informazioni o effettuare prenotazioni online. Attualmente, circa il 14% delle prenotazioni registrate da Avis in Italia avviene attraverso Internet. Nel 2004, in particolare, le prenotazioni online sono state 52mila – il 75% delle quali sul mercato italiano –, in crescita del 73% rispetto all’anno precedente. Per questo motivo la società ha deciso di potenziare la propria offerta per il servizio prepagato online. Chi prenota e paga la propria auto via web con carta di credito può godere di tariffe speciali, accessibili a condizione di prenotare il viaggio con almeno 24 ore di anticipo.

Potenziando l’utilizzo di Internet come canale distributivo, Avis Autonoleggio intende ottimizzare l’accessibilità e velocità dei processi di prenotazione e, al contempo, migliorare ulteriormente la relazione con il cliente.

Il rapporto con le adv

Le agenzie di viaggio continuano comunque a essere un canale importante. Welcome Travel Agent, il portale dedicato che fornisce strumenti utili a semplificare il lavoro degli agenti, le procedure di prenotazione e la distribuzione delle offerte in tutta Italia viene costantemente aggiornato e potenziato per consentire una fruizione sempre più rapida e intuitiva.

Lucio Marchetti (Numero 4, maggio 2005)

Precedente

Low cost su rotaia

Successivo

Cwt Italia: evoluzione in corso