Food & ServicesMissiOnewsTrasporti

London City come Venezia; in aeroporto in motoscafo

London City come Venezia; si arriverà nello scalo cittadino londinese (quasi) in motoscafo come già succede da tempo all’aeroporto Marco Polo della città lagunare. Sono infatti iniziati i lavori di costruzione di un nuovo molo nel Royal Wharf, la zona dei docks a est di Londra dove sorge appunto il London City Airport (leggi qui del suo sviluppo), che aprirà per la fine di quest’anno. Il terminal di 130 metri sarà servito dal battello fluviale MBNA Thames Clippers, con l’aeroporto di Londra City Airport raggiungibile in 20 minuti a piedi, sette minuti con la linea metropolitana DLR o cinque minuti in auto.

London City come Venezia; si arriverà in aeroporto (quasi) in motoscafo attraverso il nuovo Terminal del Royal Wharf

London City come Venezia. Progettato dagli architetti londinesi Nex, il sito di Silvertown comprenderà anche una piattaforma panoramica di 162 metri quadrati che separa una passeggiata pubblica dalla passerella galleggiante e dal pontile del terminal. Il pontile avrà un’area di attesa riparata su un’isola di legno racchiusa in un guscio metallico. Nex ha detto che il progetto sarà una “risposta giocosa e contemporanea” al più tradizionale design del molo.

I servizi di MBNA Thames Clippers funzionano a intervalli di 20 minuti tra 22 moli londinesi, tra cui North Greenwich per The O2, Greenwich, Canary Wharf, Tower, London Bridge City, Westminster e London Eye per Waterloo, così come con fermate in zone residenziali. Le sue barche hanno trasportato 4,1 milioni di passeggeri nel 2017.

Una serie di progetti di costruzione sono in corso lungo il Tamigi, nella parte orientale della città, e il Royal Wharf Pier servirà principalmente un nuovo quartiere di Ballymore e Oxley, che avrà 3.385 proprietà lungo il fiume, spazi pubblici aperti e una piazza del mercato con negozi, ristoranti e bar.

“Le nuove grandi infrastrutture, come il nostro molo Royal Wharf, cambiano il gioco della connettività di Londra est – da nord a sud del fiume e nel centro di Londra. I viaggi non stradali sono una parte essenziale della sostenibilità e della crescita della rete di pendolari londinese, e questo molo ne farà presto parte. Nex ha fatto un lavoro incredibile sul design, che oggi riveliamo in dettaglio. Ora che la costruzione è in corso, la visione è un passo avanti verso la realizzazione” commenta John Mulryan, Group Managing Director di Ballymore.

“MBNA Thames Clippers accoglie con favore l’inizio dei lavori di costruzione del nuovo Royal Wharf Pier, rafforzando la nostra collaborazione con Ballymore, che è in corso da molti anni. Si tratta di una pietra miliare significativa nella rete di moli della nostra azienda lungo il suo percorso di 25 km, con Royal Wharf che attualmente è il nostro molo più a est sulla sponda nord del Tamigi, al servizio di questo fantastico sviluppo della riva del fiume. I residenti avranno l’opportunità di usufruire del trasporto via acqua, con collegamenti con il centro di Londra e fino a ovest fino a Putney via Battersea” aggiune Sean Collins, amministratore delegato di MBNA Thames Clippers.

“Lavorando con Ballymore e continuando il nostro interesse nel collegare le persone al luogo, abbiamo visto l’opportunità di combinare nuove infrastrutture di trasporto con un nuovo spazio pubblico distintivo per Londra che galleggia sul Tamigi. Il molo offre sia ai residenti di Royal Wharf che ai visitatori un nuovo accesso alla città, offrendo anche luoghi per riunire, sedersi e godere della straordinaria vista del Millennium Park, Thames Barrier e Canary Wharf” chiosa Alan Dempsey, direttore di Nex.

Air France-KLM tira dritto
Precedente

Air France-KLM tira dritto. Con o senza Alitalia

Sciopero generale dei trasporti
Successivo

Sciopero generale dei trasporti in Italia. In arrivo il 5 anche in Francia

Il sito missionline.it si arricchisce di un nuovo canale MICE dedicato agli Event Manager aziendali.

Su MissionMice potrai trovare:

Notizie di mercato e approfondimenti sulla meeting industry

Focus su location e destinazioni

Aggiornamenti sulle nuove tecnologie a sostegno degli eventi e molto altro

Scopri il canale MissionMice cliccando qua Iscriviti alla newsletter dedicata
SHARE

London City come Venezia; in aeroporto in motoscafo