Formazione / EventiMissiOnewsPersoneTech & Web

Menarini e il business travel: ecco come ottimizza la prenotazione hotel

Rendere in parte autonomo il processo di prenotazione di hotel, offrendo più autonomia alle esigenze dei viaggiatori, controllare la spesa dei pernottamenti, infine ridurre il costo per notte e la fee d’agenzia: questi erano alcuni degli obiettivi da raggiungere della gestione dei viaggi d’affari di A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite, che dunque ha innovato il tool di prenotazione con Booking.com.

Dopo un anno di utilizzo quali sono i risultati raggiunti e quali sono migliorabili? Lo abbiamo chiesto alla travel manager Liliana Nesti, che spiega nella videointervista di avere raggiunto un’ottima compliance, sia dai travel arrangers sia dai dipendenti stessi, e mette in evidenza la semplicità della piattaforma e l’apprezzamento per l’ampiezza del prodotto da parte dei viaggiatori. E l’azienda? “Pienamente soddisfatta degli obiettivi di rebate (sconti) raggiunti”, commenta Nesti. La manager gestisce i viaggi di venti imprese collegate. Nel 2018, in Italia ha fatto viaggiare 1300 dipendenti per 14mila trasferte.

Azienda italiana d’eccellenza nel settore farmaceutico, Menarini ha chiuso il 2018 con un fatturato di 3,6 miliardi di euro (in crescita) e 600 nuove assunzioni, di cui il 60% sono donne. La società fiorentina ha in tutto 17mila 632 dipendenti nel mondo e supera il miliardo di euro di stipendi.

Considerando il giro d’affari, la geografia (anche dei viaggi) di Menarini vede Italia, Germania e Russia tra i Paesi in evidenza. L’Asia emerge con la Cina in crescita del 42%. Polonia e Centro America in via di sviluppo per la multinazionale nata a Napoli nel 1886 da Archimede Menarini, impiantatasi a Firenze nel 1915.

La società è stata tra i candidati degli Italian Mission Awards 2019 per l’implementazione di un nuovo tool per i viaggi d’affari, qui la lista di tutti i concorrenti della sesta edizione che si è svolta l’11 marzo scorso a Milano, al museo della Scienza e della Tecnica Leonardo da Vinci. Hanno partecipato 285 travel manager e aziende della filiera dei viaggi d’affari.

travel manager
Precedente

Il travel manager diventi CEO aziendale: per Hrs deve stare al centro

Dati BCD Travel
Successivo

Dati BCD Travel, previsto un rialzo delle tariffe nel 2019