Sguardo sul futuro

Ania, crolla il tasso di motorizzazione in Italia

La vendita di nuove auto continua a crescere in Italia e in tutta Europa, dopo il baratro del 2013, e sfiorerà le due milioni di unità quest’anno (leggi qui i dati di Dataforce) e, malgrado ciò, crolla il tasso di motorizzazione in Italia è in picchiata, dal 53% al 37% in 10 anni, secondo quanto affermato da Maria Bianca Farina, numero uno dell’Ania in occasione del recente incontro annuale “Innovazione e mobilità: dall’auto alla sharing economy e alla smart mobility“. Cresce quindi inevitabilmente il car sharing, le auto in pool e i noleggi a breve o a lungo che siano: “E’ in atto una tendenza sempre più marcata verso un significativo cambiamento della circolazione dovuto a un parco auto più ridotto, alla mobilità condivisa e ad auto intelligenti” afferma Farina. Insomma tutto ciò su cui scriviamo noi di MissionFleet.

Ania, crolla il tasso di motorizzazione in Italia, anche se si continuano a vendere auto

Ania, crolla il tasso di motorizzazione in Italia “tra i 18 e i 45 anni è passato dal 53% del 2005 al 37% del 2016  a ciò ha contribuito anche la diffusione del car pooling con 2,5 milioni di utenti e del car sharing con 5.600 noleggi in media al giorno” commenta Farina nel corso del primo meeting dedicato a mobilità. Futuro, nuove prospettive di mobilità e strategie “Innovation by Ania” a cui ha partecipato anche il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan. Che ha detto: “L’ocse ha pubblicato oggi il suo economic outlook che contiene dati lusinghieri per l’italia. Che ha però bisogno di grandi investimenti di lungo termine che abbiano impatto positivo sulle infrastrutture”. Con “le assicurazioni che vogliono essere parte centrale del cambiamento, innovando il nostro modello di business e trovando nuove modalità di rapporto con le istituzioni, le famiglie e le imprese” precisa Farina che ha sottolineato come la mobilità in Italia coinvolga diversi settori generando complessivamente circa il 20% del Pil italiano, con una tendenza sempre più marcata verso la mobilità condivisa e le auto intelligenti.

Euro NCAP 2017 BMW X3
Precedente

Nona serie dei test Euro NCAP 2017 all'insegna delle 5 stelle

Lamborghini Urus
Successivo

Lamborghini Urus, arriva il Supersuv (anche da flotte?)