AutoEventi

Apre oggi (ma solo per gli addetti ai lavori) il Salone di Parigi

Il Salone di Parigi, o Mondial de l’automobile 2016,  apre oggi i battenti per giornalisti e operatori di settore. Una due giorni che vedrà anche noi di MissionFleet aggirarsi tra i padiglioni di Port de Versailles, alla ricerca delle novità del mondo automotive, naturalmente targate flotte aziendali. Dal 1° al 16 ottobre sarà poi aperto a tutto il numeroso parterre degli appassionati delle auto.

Un Salone che, come in tutti gli ultimi organizzati in giro per il mondo, dalla Cina agli Stati Uniti passando per Ginevra, vedranno una forte presenza di auto a propulsione alternativa, l’elettrico in primis insieme all’ibrido, e, se si può dire così, dall’altra parte della barricata la solita invasione di suv, supercar e concept iperfuturistiche.

Partiamo dall’elettrico che, da un anno a questa parte, quando durante il Salone di Francoforte scoppiò lo scandalo dieselgate, è cresciuto in maniera esponenziale. Anche nella Casa che tutto questo bailamme causò, ovvero Volkswagen che a Parigi presenta la  piattaforma Meb  pensata esclusivamente per le auto elettriche, su cui si baseranno le auto a batteria, un milione circa, che il marchio vuole immettere sul mercato entro il 2022. In casa Mercedes Ecco la Smart Electric Drive mentre, sempre restando nel made in Germany, la Opel presenta la Ampera-e, con Mitsubishi con la sua tecnologia Phev, ma anche Kia, Toyota, Hyundai etc, a spingere sull’ibrido. Con, al momento, il gruppo Fca non pervenuto…

Se l’elettrico si sta sempre più affermando sul mercato, il mondo dei Suv e dei Crossover è ormai una realtà, contando ormai per circa un terzo delle vendite a livello globale. Inevitabile quindi la corsa delle case automobilistiche a lanciare modelli di questa tipologia di auto, chi rinnovando la gamma esistente, allargandola o, addirittura, sbarcando per la prima volta in questo segmento. Come la Skoda con la Kodiaq o la Seat con l’Ateca, come da noi detto più volte anche su queste colonne. Ma a Parigi vedremo anche  la seconda generazione dell’Audi Q5, il Nuovo Discovery , l’Infiniti QX50, la Mercedes-Benz Classe E, il concept della BMW X2, o quello della Lexus UX.

 

Ma dopo i Suv, generalmente big dal segmento C in su, ecco anche la riscossa delle piccole, le più vendute sul mercato.Tra cui segnaliamo la nuova Micra di casa Nissan, la nuova Kia Rio, la nuova Suzuki Ignis, un Suv, ma mini, o la nuova C3 di Citroen. 

Infine citiamo anche gli assenti, che hanno preferito altre location per le loro presentazioni o, ormai, credono più in altre manifestazioni rispetto alle fiere. Ecco la lista degli assenti, in ordine alfabetico: Bentley, Ford, Lamborghini, Mazda, Rolls-Royce, Volvo. Mentre, naturalmente, i marchi di casa, il gruppo Psa e la Renault, la fanno da padroni…

Precedente

Infiniti lancia il suo nuovo InTouch con il Q60 coupé

Successivo

Renault naviga con Waze