Auto

Arriva la Mitsubishi Eclipse Cross

Ha scelto le nevi di Courmayeur  il Gruppo Koelliker (e di neve,  ve lo assicuriamo, qui ve n’è tantissima) per presentare in anteprima italiana il nuovo Mitsubishi Eclipse Cross, modello della casa giapponese appena entrata nell’alleanza Renault-Nissan, “ma questo è  un progetto 100% Mitsubishi” ci tengono a sottolineare i vertici del brand,  che si va a posizionare tra l’ASX e l’Outlander, andando così a completare la sua offerta Suv. Che piace anche al mondo flotte anche se  per questo segmento manca  la motorizzazzione Diesel che arriverà a fine 2018 con il classico per la casa 2.2 (e magari arriverà un 1.6 di estrazione Renault-Nissan?),  mentre al  lancio è offerto con un 1.5 turbo benzina da 163 cavalli, sia a due che  a quattro ruote motrici. Una scelta questa che, però, potrebbe anche essere vincente nel mondo flotte come spiega il responsabile Fleet del gruppo Stefano Gavioli: “ci vorrà qualche mese per far digerire ai Fleet manager la mancanza della motorizzazione a gasolio, ma il fatto che le società di Nlt lo abbiamo già prezzato è che sempre più car list stanno riaprendo alla benzina, ci fa ben sperare anche per questa versione a benzina. Ricca di contenuti tecnologici e stilistici” (leggi la nostra ultima intervista a Gavioli cliccando qui).

Arriva la Mitsubishi Eclipse Cross, suv coupè per tutti

“Un’auto eccezionale, presentata in un  posto eccezionale (con un tempo atmosferico eccezionale aggiungeremmo noi, ndr)”. Così introduce la Mitsubishi Eclipse Cross Luca Ronconi ad del gruppo Koelliker, sottolineando come quest’auto incarni perfettamente lo spirito Mitsubishi che è certamente fuoristradistico ma che, anche, può essere “un’auto da aperitivo, come ci è stato detto in uno dei nostri clinic che abbiamo tenuto in Italia in attesa del lancio”, afferma Ronconi, commentando, forse “inutilmente”, che era il clinic “di Milano”.

Ronconi che ha poi lasciato la parola al corporate vp design division della Casa Tsunehiro Kunimoto che ha spiegato come, aldilà della trazione esclusiva Mitsubishi, il cuore di questa auto sia un ottimo mix tra heritage ed evolution, che segue il design strategy di tutto il brand “un heritage che deriva dalla nostra storia, che è centenaria per le auto ma che parla anche di navi, aerei e altro”.

Un design vibrante e sfidante su un heritage di cui Moreno Seveso direttore generale Mitsubishi Italia, ha enunciato alcune importanti tappe: “80 anni di tecnologia 4×4 (Mitsubishi Super All Wheel Control, con tre modalità di scelta: Auto, Snow e Gravel, ndr), 40 anni di suv, 30 anni di controllo dinamico, 12 Parigi-Dakar vinte….” , insomma tanta tradizione per un auto ricchissima di contenuti tecnologici d’avanguardia come l’Eclipse. Che si va ad innestare sul mercato sempre più interessante dei Suv, dove proprio Mitsubishi vende la maggior parte delle sue auto: “il 75% del totale nel mondo, e ben il 78% in Italia, con il 49% di 4×4” spiega Seveso.

La nuova Mitsubishi Eclipse Cross, due tipologie di trazioni e cinque allestimenti

La nuova Mitsubishi Eclipse Cross è proposta in cinque allestimenti diversi, che vanno dall’Invite, la base, sotto i 25  mila euro, alla Insport, dall’Intense all’Instyle, alla versione top, la Diamond, con sedili in pelle, sedile guida elettrico e sedili anteriori riscaldabili: “anche se ci aspettiamo di venderne la maggior parte negli allestimenti Intense e Instyle” spiega Seveso (vedili qui).

Allestimenti, anche quello d’attacco, molto ricchi, che propongono tra l’altro il mirroring con iOS CarPlay e Android grazie al sistema di infotainment SDA (Smart Link Display Audio), e una serie di tecnologie per la sicurezza e la comodità di guida come Abs, Ayc, Blind Spot Warning (BSW), Adaptive Cruise Control (ACC), Rear Cross Traffic Alert (RCTA), Auto High Beam (AHB), Multi Around Monitor e di Smart Active Safety: il Lane Departure Warning (LDW), il Lane Change Assist (LCA) e il Forward Collision Mitigation (FCM), declinato con due soluzioni tecnologiche, una con Laser più Camera e la seconda con l’aggiunta del Radar. Tutte caratteristiche che hanno contribuito in modo determinante all’assegnazione delle 5 stelle Euro NCAP (leggi qui).

Infine per il lancio della nuova Eclipse sono stati anche due nuovi colori esterni: il New Diamond Red, realizzato con cinque strati di vernice riflettente, contenente scaglie di alluminio che rendono più vivide le zone di massima luce e più profonde quelle in ombra e il Bronzo Metallizzato.

il 2017 di BMW
Precedente

Una Photogallery che riassume il 2017 di BMW

il futuro dell'auto
Successivo

Al Ces di Las Vegas va in scena il futuro dell'auto