Auto

Mercedes E all-terrain fa nascere la Suw. La nostra analisi

All Terrain, ossia il modo per ‘suvizzare’ una familiare E station wagon. A Mercedes-Benz non mancano le idee e questa ci pare sicuramente buona: la vettura si ripresenta sul mercato con una mascherina a due sole lamelle (simile a quelle delle suv della casa tedesca), rivestimenti neri attorno ai passaruota, cerchi in lega leggera con pneumatici a fianchi alti. La trazione integrale 4Matic e la maggiore altezza libera dal suolo la rendono più versatile ed eclettica: adatta alla famiglia e al tempo libero anche quando si tratta di percorrere un fuori strada leggero, come accade spesso in campagna. Proprio per questo, ci sono appendici in plastica sulla carrozzeria, a proteggerla da possibili danni dovuti a contatti con arbusti e al pietrisco sollevato dalle ruote. Il look, di aspetto un po’ rustico, è comunque gradevole, con linee filanti e snelle. Nello spazioso abitacolo spiccano modanature simil-alluminio o in carbonio e finiture perfette. Ben quattordici camere d’aria integrate negli schienali dei sedili (e altre quattro nei cuscini), con otto programmi a scelta, garantiscono comfort a guidatore e passeggeri.

La gamma della Mercedes E all-terrain

Per ora è limitata ai quattro diversi allestimenti per il solo propulsore disponibile: il due litri a gasolio, quattro cilindri da 194 Cv, abbinato di serie al cambio automatico a 9 rapporti. Offre secondo la Casa uno “0-100” in 8 secondi e una velocità massima di 231 km/h. La coppia massima è di 400 Nm tra 1.600 e 2.800 giri/minuto. Nella dotazione, è incluso il Dynamic Select, regolabile su cinque modalità per modificare le risposte del motore, del cambio, dello sterzo, del controllo di stabilità. Lo stesso dispositivo, poi, adatta la risposta della vettura  alle condizioni del fondo stradale. Detto che la versione base costa 59.436 euro, per avere le altre tre bisogna aggiungere 3.177 euro (Business Sport), la nostra preferita,  8.194 euro (Premium) e 15.001 euro (Premium  Plus)

Il valore residuo e i costi di gestione della Mercedes E all-terrain

Storicamente il valore dell’usato Mercedes-Benz è sopra la media e si svaluta relativamente poco; vero che la E All Terrain è ‘particolare’ ma non ci dovrebbero essere sorprese.  Ricordiamo poi che la Casa è attentissima all’usato visto che ha messo a punto un programma specifico. Si chiama First Hand e prevede cento severi controlli con tagliando pre-consegna obbligatorio. Valido il motore di ricerca all’interno del sito ufficiale: www.mercedes-benz.it. Naturalmente siamo in presenza di un modello premium con costi non indifferenti. Per chi sceglie il leasing, è ideale il Service Plus dove le spese vengono dilazionate nel piano finanziario. Tre le formule: Compact, Comfort ed Excellent con servizi e costi diversi. Interessante la formula ServicePlus Advance, attivabile entro 24 mesi dalla data di immatricolazione, che copre le riparazioni straordinarie nel terzo e quarto anno di vita (senza limite di km) per i guasti ai  componenti meccanici ed elettrici che dovessero eventualmente presentarsi nel periodo di validità del contratto. Si può pagare in un’unica soluzione o con rate fisse mensili. Viene data grande attenzione anche all’offerta assicurativa con le formule personalizzabili Feel Sure (incendio e furto), Feel Care (tutela del finanziamento), Feel New (in collaborazione con Axa France, permette di mantenere inalterato il valore della vettura nel tempo). Da sottolineare infine la proverbiale organizzazione della Casa:  il Service 24h è disponibile a qualsiasi ora, in quasi tutta Europa mentre le garanzie di mobilità Mobilo e MobiloLife fanno in modo che si arrivi sempre e comunque a destinazione.

 

Mercedes-Benz propone tre formule di finanziamento per l’acquisto: Classico (rate fisse mensili per tutta la durata contrattuale), Balloon (rate mensili più basse rispetto a quello del Classico e la maxi-rata finale, eventualmente rifinanziabile alla scadenza del contratto) e Plus (con dilazione della maxi rata finale). Quanto al leasing, personalizzabile su contratti della durata di 60 mesi per le vetture nuove e 48 per quelle usate, alla fine ci sono tre possibilità: restituzione dell’auto con il possibile finanziamento di un’altra Mercedes-Benz; prosecuzione dell’utilizzo del mezzo, senza diventarne proprietari, con un nuovo piano finanziario per versare l’importo residuo; acquisto del mezzo versando l’importo del valore residuo. Sul sito ufficiale si può cercare il prodotto più adatto finanziariamente e la vettura più ‘intelligente’ in base al budget. Sempre con la possibilità di abbinare servizi assicurativi e di assistenza.

La  Mercedes E all-terrain a Noleggio

Con il lancio del nuovo modello, Mercedes-Benz ha introdotto Dynamic Lease, il primo prodotto ‘pay per use’ che unisce un canone fisso di 595 euro al mese e una componente di consumo di 0,19 euro per chilometro percorso – verificabile grazie al sistema Connect Me – con l’opportunità di pagare la rata in base all’effettiva percorrenza.  Con una durata di 36 mesi e anticipo zero, comprende l’attivazione di servizi come RCA/incendio/furto e la tassa di proprietà, come naturalmente il già citato Connect Me. Per quanto riguarda i servizi a scelta, il cliente potrà scegliere tra Kasko, pacchetto manutenzione, gomme ed altre opzioni assicurative. Sul breve termine, resta la possibilità di servirsi di Mercedes-Benz Rent. Altre soluzioni di noleggio sono studiate dal Daimler Fleet Management, con tutta una serie di servizi di base e accessori.

Insomma il comportamento stradale della Mercedes E all-terrain è ineccepibile, malgrado sia una Suw, Sport Vehicle Wagon,  lunga quasi cinque metri. Che può andare dove le station-wagon tradizionali devono spesso gettare la spugna. Con il tocco premium, of course.

nuove immatricolazioni, auto nuove
Precedente

Auto nuove, maggio in crescita, ma troppi km 0

Eco Wellness Hotel Notre Maison
Successivo

All'Eco Wellness Hotel Notre Maison si va in BMW i3