Eventi

Ferrari: partenza boost a Wall Street. Piazza Affari prossima sfida

La campanella di Wall Street, forse, entrerà nella storia della Ferrari. La quotazione del 10% della Casa di Maranello al New York Stock Exchange è partita con il botto o, stando in ambito automobilistico, con il boost (vedi : Per Ferrari suona la campanella a Wall Street) Arrivate a un più 17%, ieri le azioni Race (così le ha volute chiamare l’ad Sergio Marchionne) si sono stabilizzate a 55 dollari per azione, dalla quotazione di 52. Attendiamo la riapertura di oggi (clicca qui per vedere l’andamento in tempo reale sul sito del New York Stock Exchange).
Ieri usciti dal tempio della finanza mondiale dipinto di rosso e facendo bella mostra di sé tra Ferrari rosse e gialle posteggiate lì di fronte, il management della Casa di Maranello ha ribadito la bontà dell’operazione e il prossimo passo “che sarà la quotazione a Piazza Affari, a Milano entro il prossimo gennaio” come affermato da Marchionne. In questo video sul canale Youtube di Askanews, il momento “storico” del via alle contrattazioni. con John Elkann, Piero Ferrari, figlio dell’indimenticato Drake, e, naturalmente, Sergio Marchionne.

Precedente

Una Hyundai i20 premia l'Itis Feltrinelli di Milano

Successivo

La sfida per l'auto è CASE: Connected, Autonomous, Shared ed Electrified