L’avanzata delle auto elettriche – I modelli elettrici in arrivo (2)

Che il futuro della mobilità sarà elettrico ormai è un fatto, con l’avanzata delle auto elettriche che continua, con nuovi modelli elettrici in arrivo Dopo le auto elettriche già sul mercato che noi abbiamo visto qui, ecco le novità in arrivo a breve. Anzi a brevissimo, con alcune già ordinabili quest’estate. Tra auto prefette per le aziende (range anxiety a parte…) e altre un po’ più per uso, diciamo così, leisure.

L’avanzata delle auto elettriche – Ecco alcuni dei modelli elettrici in arrivo

Audi E-tron
Audi dopo l’elettrico ibrido plug-in già oggi sul mercato, alla fine del 2018 proporrà anche l’elettrico pure con il nuovo Suv E-tron  a cinque posti e con un’autonomia di oltre 400 chilometri. La ricarica, promettono da Ingolstadt, sarà rapida da 150 kW, ovvero con un tempo di 30 minuti per fare un “pieno”. Tra le innovazioni tecnologiche le telecamere che sostituiscono gli specchietti retrovisori che portano il load factor a un’ottimo 0,28.

Hyundai Kona EV
La Hyundai Kona EV arriverà a breve sul mercato italiano con due versioni: quella da 470 chilometri dichiarati nel ciclo WLTP, che monta un motore da 150 kW (204 CV) e batteria da 64 kWh e quella da 300 chilometri di autonomia (WLTP)  con  un motore da 99 kW (135 CV) per una batteria da 39 kWh. Entrambe le versioni possono contare su ben 395 Nm di coppia. Questo modello supporta la ricarica rapida in DC a 100 kW o quella tradizionale a 7.2 kW.

Hyundai Kona EV

Mercedes EQ
Mercedes-Benz ha lanciato sotto il brand EQ lo sviluppo di una nuova gamma di auto elettriche. Dopo la Smart (leggi qui) il primo modello full electric della Casa della Stella sarà un Suv con costi, e perfomance?, a livello di un GLC  a propulsione endotermica.

Porsche Mission-e
La Mission E è la prima auto completamente elettrica della Casa di Zuffenhausen e monta due motori sincroni a eccitazione permanente (PSM), simili a quelli impiegati nella 919 Hybrid vincitrice a Le Mans, che accelerano la vettura sportiva e recuperano l’energia in frenata. Uno aziona il retrotreno, il secondo le ruote anteriori. Insieme sviluppano una potenza di oltre 440 kW (600 CV), lanciando la Mission E in meno di 3,5 secondi alla velocità di 100 km/h e in meno di dodici secondi raggiungono i 200 km/h. Per la ricarica Porsche raddoppia a 800 volt la tensione di carica oggi comune. La batteria agli ioni di litio è dimensionata in modo che con una carica si possa ricavare un’autonomia superiore a 500 chilometri. Per il rifornimento successivo basta un quarto d’ora per caricare energia sufficiente per altri 400 chilometri.

Tesla Model 3
Dopo il lancio in stile Hollywoodiano negli States (leggi qui) e le, tante, difficoltà per la sua produzione che ormai sembrano superate, la Tesla 3 arriverà anche in Europa e in Italia. Presumibilmente a inizio 2019 (vedi qui tutti gli aggiornamenti). A un prezzo che ancora non si conosce, anche perché lanciata negli usa a partire da 35mila dollari, già qui le prime acquistate hanno avuto un prezzo medio ben più alto. L’autonomia, a seconda della versione, va dai 350 chilometri ai 500.

Tesla Roadster
E’ andata in orbita. E in “orbita”, con attenzione ai limiti di velocità ovviamente, manderà i driver del nuovo Tesla Roadster v2 che arriverà nel 2020. Con uno spaziale, appunto, da 0-100 km/h in 1,9 secondi, 400 chilometri di velocità massima e  ben 1000 chilometri di autonomia…ma sarà tutto vero?

Volkswagen ID
La prima elettrica della nuova gamma ID del gruppo Volkswagen arriverà a fine 2019. Sul mercato a inizio 2020 l’auto, una cinque porte a trazione posteriore con motore elettrico da circa 170 cavalli e autonomia tra i 400 e i 600 chilometri, avrà ad un prezzo che, come annunciato più volte, sarà simile a quello di una diesel di segmento equivalente.La piattaforma sarà la MEB pianale dedicato alle elettriche di nuova generazione che consente una versatilità altissima accogliendo molti tipi di carrozzeria.

L'avanzata delle auto elettriche
Precedente

L'avanzata delle auto elettriche - I modelli sul mercato (1)

giugno da record
Successivo

Un giugno da record per le immatricolazioni di auto in Europa