DuralexGreenSguardo sul futuro

Il Diesel è morto, viva il Diesel! Parola di Acea

Il Diesel è morto, viva il Diesel! Il dibattuto sulle motorizzazioni a gasolio, bersaglio di una vera e propri guerra, viene rinvigorito dai nuovi dati pubblicati dalla European Automobile Manufacturers’ Association (Acea) che dimostrano come le auto Diesel di ultima generazione emettono basse emissioni inquinanti sulla strada. Dati misurati in condizioni reali di guida da parte dei conducenti delle varie autorità nazionali di omologazione (vedi qui invece la difesa del Diesel da parte di Bosch).

Il Diesel è morto, viva il Diesel! Parola di Acea, che riporta test su ben 270 nuovi tipi di veicoli diesel di recente omologati 

Nell’ultimo anno sono stati introdotti sul mercato europeo circa 270 nuovi tipi di veicoli diesel omologati in base all’ultima norma Euro 6d-TEMP, motorizzazioni che hanno dato risultati ben al di sotto della soglia NOx della prova delle emissioni di guida reale (RDE), che si applica a tutti i nuovi tipi di auto dal settembre 2017. Inoltre, già oggi la maggior parte di questi veicoli mostra risultati al di sotto della soglia di NOx più severa che sarà obbligatoria a partire da gennaio 2020.

L’RDE misura i principali inquinanti, come i NOx e le particelle, emessi dalle automobili durante la guida su strade pubbliche in un’ampia gamma di condizioni, garantendo così che i livelli di emissioni inquinanti misurati durante le prove di laboratorio (WLTP) siano confermati su strada e che le soglie legali non siano superate durante la guida quotidiana.

Il Diesel è morto, viva il Diesel! Una motore pulito anche per l’ADAC

Il club automobilistico tedesco, l’ADAC, stima che oggi sono disponibili più di 1.200 autovetture diverse che sono conformi alle norme RDE. Inoltre, la loro disponibilità è in rapido aumento. ADAC che ha recentemente effettuato test indipendenti su strada di veicoli diesel conformi RDE e ha scoperto che i moderni diesel emettono in media l’85% in meno di NOx rispetto alle auto Euro 5, concludendo che i diesel più recenti sono “molto puliti . I test supplementari hanno dimostrato che i diesel Euro 6 conformi RDE più performanti emettono fino al 95-99% in meno di NOx rispetto ai veicoli Euro 5.

“Queste nuove scoperte dimostrano che le moderne auto diesel, supportate da politiche di rinnovamento del parco veicoli e combinate con sistemi di propulsione alternativi, svolgeranno un ruolo importante nell’aiutare le città a raggiungere gli obiettivi di qualità dell’aria. Parallelamente, i veicoli diesel continueranno ad essere importanti per ridurre le emissioni di CO2 nel breve e medio termine, anche se tutti i produttori stanno espandendo la loro offerta di auto elettriche ricaricabili” ha commentato Erik Jonnaert, segretario generale ACEA, che ha proseguito: “Le case automobilistiche hanno fatto grandi investimenti per realizzare rapidamente queste massicce riduzioni delle emissioni di NOx. È importante smettere di demonizzare la tecnologia diesel nel suo complesso. Dobbiamo invece distinguere tra la vecchia flotta diesel e l’ultima generazione di veicoli”.

Il Diesel è morto, viva il Diesel! – Leggi l’interessante difesa del Diesel fatta da Enrico De Vita su Autologia.net cliccando qui

2WSolutions.it
Precedente

Eicma 2018: ALD Automotive lancia 2WSolutions.it

Tesla Summon
Successivo

Pilotare la Tesla a distanza. Musk presenta Summon