AutoSguardo sul futuroStudi/sondaggi

Jaguar I-Pace e il futuro elettrificato del Giaguaro

Jaguar ha scelto Bolzano, Alto Adige (e dove sennò in Italia?) per presentare la nuova Jaguar I-Pace e, con l’occasione, la ricerca Culture Building and Territorial Development, realizzata dal Center for Advanced Studies e dall’Istituto per le energie rinnovabili di Eurac Research, in collaborazione con Alperia, per conto di Jaguar Land Rover Italia.Uno studio che parte dal caso dell’Alto Adige, territorio particolarmente attento alle tematiche di sostenibilità e rispetto dell’ambiente, e prosegue studiando lo scenario a livello nazionale e internazionale, con uno sguardo alle prospettive future. L’analisi prende in considerazione la diffusione dei Veicoli Elettrici (VE), sia dei veicoli ibridi plug-in (PHEV) sia dei veicoli elettrici a batteria (BEV). Che saranno anche il prossimo futuro della Casa del Giaguaro, visto che, come ha sottolineato Daniele Maver, Presidente e Amministratore Delegato Jaguar Land Rover Italia al Museo Messner dove si è tenuta la presentazione, “ogni nuova linea di nostri prodotti dal 2020 sarà elettrificata (leggi qui) e parallelamente, sarà anche ampliata (vi è in arrivo una nuova Sport Utility, una C-Suv? Ndr)”

Jaguar I-Pace e il futuro elettrificato della Casa del Giaguaro

La Jaguar I-Pace presenta una batteria agli ioni di litio da 90 kWh che consente un’autonomia di 480 km nel ciclo WLPT, con prestazioni…da Jaguar: i suoi due motori abbinati alla trazione integrale offrono una potenza di 400 CV, con una perfomance da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi, come tutti i presenti hanno potuto “testare”. Interessante il caricatore rapido a corrente continua da 100 kW con il quale caricare la batteria fino all’80% in 40 minuti o avere 100 km di autonomia aggiuntiva con soli 15 minuti di ricarica.
Il Suv elettrico del Giaguaro sarà consegnato alle oltre cento concessionarie italiane entro il mese di luglio con le prime consegne dei già 50 ordini ricevuti che inizieranno ad agosto.

Jaguar I-Pace e il futuro elettrificato del mondo automotive

La nuova Jaguar I-Pace punta ad essere tra le protagoniste di un mercato che ha visto 1,9 milioni di veicoli completamente elettrici (BEV) immatricolati nel solo 2017 a livello globale, raggiungendo le tre milioni di unità, con l’Italia solito fanalino di coda, con una quota di mercato dei veicoli elettrici (VE) che è solo lo 0,25%, rappresentando circa un quinto di quella degli altri grandi Paesi europei. A livello nazionale, le regioni più virtuose in termini di mobilità elettrica sono Lombardia, Lazio e, appunto, il  Trentino Alto Adige, che da sole registrano oltre la metà (52%) dei veicoli BEV. L’obiettivo del nostro lavoro di ricerca in Eurac Research è quello di migliorare la vita nelle società del futuro. In quest’ottica, alcuni dei nostri progetti si sono concentrati e si concentrano sullo studio di una mobilità sostenibile in Alto Adige e nei territori alpini. Spesso soluzioni e studi sviluppati, come in questo caso, anche insieme al mondo dell’impresa possono poi essere applicati in altri territori in Europa o a livello globale” spiega Stephan Ortner, direttore di Eurac Research.

A livello nazionale, Eurac Research e Jaguar Land Rover hanno indagato le principali barriere all’acquisto che sembrano essere di natura tecnologica, economica e ambientale, ovvero  le infrastrutture limitate, l’autonomia e i lunghi tempi di ricarica, i costi d’acquisto superiori ai modelli ICE (Internal Combustion Engine), la produzione e lo smaltimento delle batterie stesse. Barriere, queste, in realtà oggi facilmente superabili, in quanto il settore della mobilità elettrica è in continua evoluzione e ha già risolto molte delle problematiche espresse dai potenziali clienti. Le ultime generazioni di auto elettriche hanno un’autonomia impensabile fino a poco tempo fa, con una media di 300-400 km che diventano 480 km nel caso di Jaguar I-PACE, vettura che è in grado di effettuare la ricarica, da 0 all’80%, in soli 40 minuti. Con il lancio di I-PACE siamo stati i primi in Europa ad introdurre un veicolo premium totalmente elettrico, capace di garantire eccezionali livelli di prestazione” chiosa Maver.

Renault, Techno for all
Precedente

Renault, Techno for all, e l'innovazione è per tutti

Mercedes-Benz Vans Italia e Sifà
Successivo

Mercedes-Benz Vans Italia e Sifà per gli spedizionieri