AutoSocietà Nlt

Le flotte top level in Italia

I manager italiani viaggiano in Ferrari? Noi di MissionFleet siamo andati a spulciare i dati Unrae, per capire le dimensioni delle flotte di lusso in Italia. E abbiamo scoperto che un numero non trascurabile di vetture di alto livello, pari al 3,1% del totale delle auto immatricolate a società di noleggio a lungo termine (194.339 veicoli), era presente nelle flotte aziendali nel 2015. Percentuale questa scesa del 2,6% nei primi quattro mesi del 2016, per un totale di 2.255 veicoli su 85.189.

Comunque nel 2015 sono state 1.467 le Audi A6 e 1.220 le BMW Serie 5 scelte dai top manager italiani. Seguono, ma con meno della metà delle immatricolazioni, le Mercedes Classe E.

Le medesime auto sono anche in testa alla classifica relativa ai primi quattro mesi di quest’anno, con il terzo posto appannaggio della Range Sport di Land Rover.

Un cenno a parte merita Maserati Ghibli, appartenente al segmento Premium Executive E: secondo i dati UNRAE, ben 187 le auto immatricolate a società di NLT nel 2015 e 69 nei primi quattro mesi del 2016.

Dainese

Marco Dainese – Maserati

MissionFleet ha chiesto a Marco Dainese, Fleet Sales Manager Italy di Maserati, le ragioni di tale successo. “Dal 2014 mi occupo di far conoscere Maserati al mondo del noleggio a lungo termine peraumentare la penetrazione in questo mercato, impegnandomi a comunicare che i modelli proposti dalla Casa del Tridente sono adatti a essere inseriti nella car list aziendali. Abbiamo lavorato su diversi fronti: incrementando la presenza sulle riviste di settore, partecipando ai principali eventi e facendo visita personalmente ai potenziali clienti per far loro conoscere il prodotto”.

Porsche figura nella classifica 2015 di UNRAE con due modelli: Panamera e, a seguire, l’intramontabile 911. Se a una prima lettura può stupire la presenza tra le auto in flotta di 911, le ragioni per scegliere questo tipo di vettura non mancano. “Sul fronte delle vendite corporate la 911 ha

Giuseppe Marchiori - Porsche Italia

Giuseppe Marchiori – Porsche Italia

un peso interessante rispetto ad altri modelli perché incarna perfettamente il dna del marchio, ovvero produrre auto ad alteprestazioni che siano utilizzabili e confortevoli anche nel corso dell’attività quotidiana – ha dichiarato Giuseppe Marchiori, Responsabile Vendite Corporate e Usato Porsche Italia -. In particolare 911 può tranquillamente supportare un manager nella sua attività professionale”.

Scendendo nel ranking oltre le prime dieci posizioni, balza all’occhio la presenza di auto che notoriamente ben poco verrebbero associate a una flotta aziendale. Si tratta ad esempio di Jaguar XJLexus GS, Bentley Continental, Ferrari 458 e Ferrari California, modelli che nel 2015, anche se con pochissimi esemplari (1, 2 al massimo le immatricolazioni per ognuna) hanno brillato in alcune (fortunate) flotte.

Precedente

Una suite targata Maserati all'Hotel de Paris di Montecarlo

Successivo

Volkswagen: 15 miliardi per chiudere il dieselgate in Usa