Dura Lex

Le nuove agevolazioni fiscali 2018 per gli Autotrasportatori

Le nuove agevolazioni fiscali 2018 per gli Autotrasportatori sono stati pubblicati dal MEF insieme alle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione della dichiarazione dei redditi 2018. Gli importi per le deduzioni forfettarie si riducono di 13 euro rispetto allo scorso anno mentre l’importo delle somme relative ai contributi versati al servizio sanitario nazionale che è possibile compensare con il modello F24 (codice tributo “6793) sostanzialmente non cambiano. Le imprese di autotrasporto merci, conto terzi e conto proprio,  possono infatti recuperare nel 2018 fino a un massimo di 300 euro per ciascun veicolo  come contributo al Servizio sanitario nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate.

Le nuove agevolazioni fiscali 2018 per gli Autotrasportatori, gli importi delle deduzioni forfettarie

Le nuove agevolazioni fiscali 2018 “per ciascun trasporto effettuato personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi)”, come si legge nella nota del MEF,  prevedono una deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del TUIR), per il periodo d’imposta del 2017 di 38euro. La deduzione spetta anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale.

Marchionne addio, Manley nuovo Ad di FCA
Precedente

Marchionne addio, Manley nuovo Ad di FCA

punti di ricarica in Europa
Successivo

Acea e i punti di ricarica in Europa; irrealistici gli obiettivi CO2