Sguardo sul futuro

M nuovo brand per la mobilità di Volvo

M nuovo brand per la mobilità di Volvo. La Casa cino-svedese lancerà il servizio in Svezia e negli Stati Uniti nella primavera del 2019, con l’obiettivo di fornire al mercato da un lato l’accesso a vetture on demand e a servizi di mobilità mediante una app e dall’altro immagazzinare informazioni sulle esigenze, le preferenze e le abitudini dei suoi utilizzatori per poi personalizzare la relazione con il cliente (vedi anche il servizio Care by Volvo cliccando qui). “Volvo Cars si sta evolvendo in qualcosa che va ben al di là di una semplice Casa automobilistica. Riconosciamo il fatto che i consumatori che risiedono in centri urbani stanno rivedendo il tradizionale concetto di possesso di una vettura. M fa parte della nostra risposta a questo cambiamento. Ci stiamo gradualmente trasformando in un fornitore diretto di servizi ai consumatori nell’ambito della nostra nuova missione che va sotto il nome di Freedom to Move,” ha affermato Håkan Samuelsson, Presidente e Ceo  di Volvo Cars.

M nuovo brand per la mobilità di Volvo, che integrerà anche Sunfleet, società di Car Sharing della galassia del costruttore svedese

Nato quest’anno M si configura come nuovo marchio di Volvo Car Mobility, società all’interno della galassia Volvo Car Group, che punta a fornire ai consumatori residenti in aree urbane e metropolitane una migliore alternativa al possesso di un’automobile. M si basa su una piattaforma tecnologica proprietaria che punta a sviluppare e offrire una nuova generazione di servizi di mobilità per i consumatori facendo affidamento sui due decenni di raccolta dati e sulla preziosa esperienza di Sunfleet, società pioniera nell’ambito del Car Sharing, che nel 2019 verrà integrata all’interno di M. Sunfleet, con le sue 500mila transazioni annue e una flotta di 1.700 vetture, è la principale società di Car Sharing in Svezia.

“I servizi attualmente disponibili offrono essenzialmente solo un’alternativa al taxi o ai mezzi pubblici. Noi ci concentriamo invece su come le persone utilizzano le auto che posseggono ed è questo che ci differenzia. Il nostro obiettivo è fornire una vera alternativa a quell’esperienza. Vogliamo fornire una soluzione che ci consenta di vivere la vita in base alle nostre esigenze, di fare ciò che dobbiamo fare e di sfruttare al meglio il prezioso tempo a nostra disposizione. Riteniamo di avere l’opportunità di offrire un’esperienza di livello superiore” ha spiegato Bodil Eriksson, Ceo di Volvo Car Mobility, che ha sottolineato come: “Stoccolma, in Svezia, verrà utilizzata come base per lo sviluppo della società ed è la sede dove stiamo già effettuando tutta una serie di test. Un Beta test di maggiore portata verrà condotto nell’autunno di quest’anno,”

“La mobilità sta vivendo una fase di trasformazione radicale e Volvo Cars è alla testa di questo cambiamento. Il lancio di M genera nuove fonti di ricavi per Volvo Cars e sarà uno degli elementi portanti su cui si fonda l’ambizione della Casa di arrivare a oltre 5 milioni di relazioni dirette con i consumatori entro la metà del prossimo decennio,” ha aggiunto Håkan Samuelsson.

le preoccupazioni di Jaguar Land Rover
Precedente

Hard Brexit, le preoccupazioni di Jaguar Land Rover

Successivo

Arval lancia Arval for Me e l'Nlt per i privati