EventiStudi/Sondaggi

Mobilità aziendale: ecco l’osservatorio permanente

Un osservatorio nazionale permanente sui temi della mobilità aziendale. Ecco TOP Thousand, il nuovo soggetto che vuole riunire i principali fleet e mobility manager, responsabili della gestione delle auto di grandi aziende nazionali e multinazionali presenti sul territorio italiano.

Ben chiaro lo scopo di questo nuovo osservatorio: sviluppare analisi e ricerche sui temi chiave legati alla mobilità aziendale, favorire gli incontri e il dialogo tra i soggetti della filiera e favorire tutte quelle attività connesse con la formazione e l’aggiornamento dei manager, alle prese con problemi sempre nuovi.

Le porte sono aperte ai contributi di tutti: dai professionisti di grande aziende che operano nella gestione delle vetture, alle associazioni di categoria e a qualunque fleet manager voglia dire la sua e contribuire alla crescita del settore, facendo tesoro delle proprie esperienze.

L’osservatorio TOP Thousand raggruppa soprattutto i gestori di flotte con almeno 1.000 veicoli e rappresenta un parco auto che sul territorio nazionale conta circa 35.000 vetture. “L’Osservatorio”  evidenzia il presidente Riccardo Vitelli, fleet manager di Terna “nasce dalla volontà di puntare a confronto su tematiche legate alla gestione delle flotte aziendali e alle novità del mercato dell’auto. Non è un’associazione, ma è un serbatoio di idee raccolte con l’obiettico di dare suggerimenti, attraverso analisi e studi, per perseguire nuove strategie a tutto vantaggio di una categoria (quella dei fleet e dei mobility manager) che negli ultimi anni è diventata strategica per la mobilità delle aziende e in grado di confrontarsi con il mondo del noleggio, il settore assicurativo, le case automobilistiche e tutti gli attori della filiera”.

In agenda c’è già un appuntamento: nei giorni del 25 e del 26 settembre, TOP Thousand organizza un evento itinerante in collaborazione con Citroën, Iveco e Jaguar Land Rover.  Durante questo “Fleet Manager on the road”, i gestori di flotte potranno effettuare test drive su strada e “off road” di auto premium, generaliste, fuoristrada e veicoli commerciali su percorsi stradali e off-road lungo la diretrice Roma-Perugia.

Durante il percorso, i manager potranno scambiarsi le auto e condividere impressioni di guida e commenti sulle caratteristiche dei veicoli, creando una sorta di “forum dal vivo”.

Precedente

Quando Greenpeace denunciava le emissioni di Volkswagen...

Successivo

Scandalo Volkswagen: Winterkorn si è dimesso. Al via nuovi controlli in tutta l'Ue