Sguardo sul futuro

Pilotare la Tesla a distanza. Musk presenta Summon

Elon Musk presenta Summon, sistema che permette di trasformare le “sue” Tesla in vetture pilotate a distanza. L’annuncio, come di consueto per il vulcanico manager sudafricano, sia nel bene (a proposito, leggete qui il ritorno all’utile dopo anni di rosso) che nel male, è arrivato dal suo profilo di Twitter (vedilo qui), in un cinguettio che chiama la nuova funzione “Advanced Summon”, promettendo il suo arrivo “in sei settimane”. Summon (ovvero chiamare, convocare, evocare) che, come tutti gli aggiornamenti del Costruttore californiano, arriverà con il nuovo upgrade del software di bordo e che potrà venir utilizzato attraverso un telefono connesso con Gps acceso.

Pilotare la Tesla a distanza. Musk presenta Summon, per guidare a distanza la propria auto con lo smartphone

Una volta aggiornato il software, sulla app della Casa total electric apparirà il tasto Summon chem, una volta premuto, permetterà di guidare la Tesla a distanza, tramite i i comandi avanti e indietro, controllando col sistema di bordo la presenza di eventuali ostacoli. un sistema che, a dir la verità, noi abbiamo già provato da tempo su una BMW, sulla Serie 5 per la precisione (vedila qui), grazie alla digital key che, tra le funzioni, ha anche quella di Remote Parking Control.

Viva il Diesel
Precedente

Il Diesel è morto, viva il Diesel! Parola di Acea

biocarburanti
Successivo

Da Ecomondo e Key Energy di Rimini la spinta sui biocarburanti