ServiziSocietà Nlt

Per le flotte aziendali nasce Telepass Fleet by Arval

Quando due colossi della mobilità si uniscono non poteva che nascere un prodotto di grande utilità per i loro clienti che, in questo caso sono le aziende. Dall’incontro tra Arval, l’azienda leader del noleggio a lungo termine in Italia, e Telepass, la società di Autostrade per l’Italia che gestisce i sistemi di pagamento elettronici Telepass e Viacard, nasce infatti un prodotto nasce Telepass Fleet by Arval, un prodotto che ha l’obiettivo di gestire e monitorare le spese di viaggio in modo veloce, comodo e flessibile. In una parola: semplificare la vita sia del Fleet manager che del driver per le note spese, proponendo anche un saving per le aziende.

“Il lancio di Telepass Fleet by Arval si incastona benissimo nella nostra strategia di cercare sempre nuovi servizi, anche in partnership con terze parti come in questo caso, per semplificare la vita dei driver e dei fleet manager” afferma Grégoire Chové, direttore generale di Arval Italia, a cui fa eco Ugo de Carolis, amministratore delegato di Telepass: “Ci caliamo sempre più nella mobilità a 360 gradi, non solo pe ril pedaggio autostradale; con pagamento dei parcheggi, dell’area c di Milano, ma anche dei traghetti sullo stretto di Messina o i parcheggi negli aeroporti. Ed ora, con questo prodotto, andiamo a presidiare anche un segmento, quello delle flotte, dove non eravamo presenti. E lo facciamo la società leader del settore”.

Un progetto sviluppato “a più mani partito alla fine dello scorso anno” spiega il direttore marketing e pricing di Arval Italia Fabrizio Campione, che si basa sullo storico apparato della spa (dal 2008) controllata da Autostrade per l’Italia “ma con dietro una piattaforma tutta nuova per la gestione degli Obu (On Board Unit, ndr) e dei costi, con accessi diversi per i fleet manager e per i driver” aggiunge il responsabile divisione business di Telepass Dante Antognoni. Una piattaforma perfettamente integrata con Arval, in esclusiva almeno per un anno, anche se la soluzione è acquistabile anche da altre società di Nlt per le loro flotte. Naturalmente senza l’integrazione oggetto di esclusività con la multinazionale del colosso Bnp Paribas.

Il lancio del prodotto avverrà il primo luglio prossimo dopo una fase di test molto positiva, e avrà una versione Company, con le spese private del driver all’interno della medesima fattura segnalabili all’azienda via app o sito, e una Dual, con al possibilità di utilizzare e aver fatturato a parte l’uso privato, con in più il plus della tessera Premium. Al costo di 6 euro più iva al mese, con un euro in più compreso di Iva per il Dual, Telepass Fleet by Arval semplifica la vita amministrativa delle aziende oltre a permetterle di recuperare l’Iva, “fatto che non si può fare con i semplici scontrini. Nel pilot che abbiamo fatto con una importante casa farmaceutica abbiamo visto risparmi mensili per oggetto di 11 euro” sottolinea Antognoni.

Precedente

Share'ngo, ecco il nuovo car sharing elettrico a Milano

Successivo

La Renault punta a un target premium con la Talisman