AutoSguardo sul futuro

Retromarcia Maserati. Ritorno al lusso. E di Wester

Retromarcia MaseratiMichael Manley, il nuovo Ceo di FCA, rinnega il polo del lusso che aveva visto riunire la Casa del Tridente e l’Alfa Romeo. Una mossa che se da un lato ha rafforzato l’immagine dell’Alfa, che rimane però con un’anima “corsaiola”, avrebbe “confuso” Maserati come marchio di massa. Perciò Manley ha restituito il volante del Costruttore di Modena a Harald Wester, carica che aveva già ricoperto in precedenza tra il 2008 e il 2016, affidandogli inoltre una rifondazione manageriale per sviluppare un nuovo piano per il rilancio del marchio. E Wester ha già reclutato Jean-Philippe Leloup dalla Ferrari per guidare un nuovo dipartimento chiamato Maserati Commercial. Un nuovo responsabile inoltre è stato nominato anche per il Nord America.

Retromarcia Maserati. Ritorna Wester, con l’obiettivo di riportare nell’olimpo del lusso il marchio del Tridente

Retromarcia Maserati. “Con il senno di poi, quando abbiamo messo insieme Maserati e Alfa Romeo, abbiamo fatto due cose. In primo luogo, abbiamo ridotto l’attenzione sul marchio del Tridente. In secondo luogo, la casa modenese è stata trattata per un periodo di tempo quasi come se fosse un marchio del mercato di massa, cosa che non è e non dovrebbe essere trattato in questo modo” aveva detto il numero Uno de Lingotto durante una conferenza con gli investitori. Sottolineando che: “ci vorranno almeno due trimestri per risolvere alcuni dei problemi, ma mi aspetto che Harald e il suo team facciano dei progressi significativi a partire dalla seconda metà del 2019.” Le vendite di Maserati sono diminuite del 26% nel terzo trimestre dello scorso anno rispetto al 2017, con l’obiettivo di vendite di 75mila unità già ridimensionato a 50mila, cifra che non raggiungerà neppure a consuntivo, avendo venduto sino a fine settembre solo 26.400 auto. Questa “rifondazione” allontana, come scritto anche in una nota da parte di FCA, la notizia di una prossima vendita dei marchi Alfa Romeo e Maserati al gruppo cinese Geely, già proprietaria dei marchi Volvo, Lotus e Lynk e co. In attesa però del rilancio, grazie ovviamente a nuovi modelli, come potrebbe esser con il prossimo Suv “piccolo” di Maserati, ca nome (forse) Karif (leggi qui).

Svezia, stop ai motori a combustione
Precedente

Svezia, stop ai motori a combustione dal 2030

mercato auto 2019
Successivo

Parte male il mercato auto 2019