DuralexServizi

Rina, al via le verifiche sulle auto nuove di fabbrica

Continua la crescita di Rina nel settore dell’automotive.  L’azienda che fornisce servizi di certificazione, testing, ispezione e consulenza nei settori Energia, Marine, Certificazione, Infrastrutture e Trasporti e Industry è stata incaricata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di effettuare “Verifiche tecniche e test su un campione di veicoli nuovi di fabbrica e circolanti e sui dispositivi di sicurezza a tutela della sicurezza stradale e della
salute pubblica”.

In base alle leggi comunitarie, ogni Stato membro deve controllare che tutti i veicoli circolanti in Italia – in questo caso le auto – effettivamente corrispondano a quanto previsto e dichiarato in fase di omologazione (leggi l’articolo “Si allarga l’allarme delle case per i nuovi testi di omologazione Ue).

L’attività è, per tipologia ed ampiezza, una importante novità sia nel nostro Paese che nell’Unione Europea. La notizia avviene proprio all’apertura di Automotive Dealer Day, l’evento dedicato alle concessionarie auto che si terrà alla fiera di Verona dal 15 al 17 maggio.

Qui verranno presentati in dettaglio il potenziamento nei servizi testing, ispezione, certificazione, omologazione, formazione e consulenza ingegneristica, in linea con le mutate esigenze di mobilità che hanno portato le case costruttrici e i rivenditori ripensare il loro modello di business e la loro organizzazione.

Rina, controlli a tappeto sul parco autoveicoli italiano

Nel settore auto, Rina è partner scelto fra gli altri da Mercedes-Benz, Volkswagen Group, CNH Industrial e IET, quell’Istituto di Energia e Tecnologia che rappresenta la più grande istituzione di ingegneri con 168 mila membri in 150 paesi.

“Dati gli ultimi sviluppi del mercato automotive, una normativa sempre più stringente e un incremento della competizione fanno nascere negli operatori sfide e opportunità non facilmente gestibili perché si va sempre più oltre lo standard equipment” ha detto Bruno Paonessa, Director automotive Business Line di Rina. “Essere corretto interprete delle ultime complesse dinamiche settoriali significa essere un partner altamente qualificato nel rispondere puntualmente alle verifiche più opportune rispetto agli standard di qualità, di processi e di brand, contribuendo in questo modo attivamente al vantaggio competitivo del proprio cliente”.

È su questa specifica prerogativa e sulla profonda esperienza professionale anche nel campo della formazione che una costruttore come Volkswagen Group Italia ha affidato a Rina l’attività di training orientato sia all’aggiornamento tecnico di prodotto, sia alla formazione manageriale, per progettare, realizzare ed erogare percorsi formativi necessari per la certificazione dei ruoli chiave dei processi tecnici e gestionali del personale della rete di assistenza dei Marchi Volkswagen, Seat, Škoda e Veicoli Commerciali.

L’attività di ispezione sui veicoli industriali e commerciali sono, invece, le esigenze di Mercedes-Benz Italia. “I risultati positivi raggiunti da Rina nel settore confermano anche la competenza della multinazionale in ambito di sostenibilità con lo sviluppo della tecnologia verde nell’Automotive e l’expertise che ci caratterizza ci consente di rispondere già a questo tipo di richieste accostando realtà impegnate nella ricerca e nello sviluppo in questa direzione”. È questo il caso di IET, Centro di Ricerca e Sviluppo italiano che attualmente è impegnato in un progetto di sostituzione di motori endotermici con motori elettrici per una flotta di furgoni e per cui Rina si occuperà della valutazione rispetto ai requisiti di sicurezza funzionale dell’equipaggiamento sostituito. Mentre in ambito europeo la multinazionale è impegnata nel progetto biomotive in ambito Horizon 2020 per lo sviluppo di materie prime biosostenibili per applicazioni future di componenti veicolo.

Osservatorio Compass
Precedente

Osservatorio Compass, le auto spingono il credito al consumo

Successivo

Auto, il noleggio a lungo termine piace al 50% degli italiani