AutoEventiGreenSguardo sul futuro

Seat, vendite a +12,8% nei primi due mesi

Seat ha cominciato l’anno con una forte crescita nel numero delle vendite. Il costruttore del gruppo VW, infatti, ha reso noto che nei primi 2 mesi del 2019 le immatricolazioni hanno raggiunto quota 88.900 unità pari a un +12,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno dove si era sfiorato il precedente record di 80mila (gennaio-febbraio 2018).

Anche le vendite del brand sportivo Cupra volano, in crescita a tripla cifra +101,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e 3.600 consegne nel primo bimestre. “Al Salone dell’Automobile di Ginevra – ha detto Wayne Griffiths, vicepresidente Seat per Vendite e Marketing e Ceo Cupra – abbiamo mostrato il futuro del marchio con concept car come Seat el-Born e Cupra Formentor, che saranno parte della nostra gamma modelli. Stiamo ancora lavorando al domani, con la soddisfazione data dall’aver raggiunto risultati eccellenti nel presente, inanellando un record dopo l’altro”. Qui è dove il presidente di Seat, Luca De Meo, spiega perché la casa è pronta per il futuro della mobilità urbana, con el-Born, la prima elettrica.

La Spagna in testa alle vendite Seat. Italia a +20%

Nei primi due mesi dell’anno, SEAT ha continuato a crescere a ritmo sostenuto nei suoi principali mercati. La Spagna guida la classifica con 17.800 unità vendute (+4%), tallonata dalla Germania con 16.600 unità ma +21%. Il Regno Unito è il terzo mercato , con una crescita di oltre il 20% e un totale di 8.100 auto (+23,9%). Anche la Francia ha performato bene all’inizio dell’anno, con una crescita del 12,1% (4.800 unità vendute). In Italia , il costruttore ha registrato un febbraio a +20% rispetto allo stesso mese del 2018 e un primo bimestre a +8,7% rispetto al 2018, confermando il trend positivo rispetto alla media del mercato, che è calato del 4,9%).

“Siamo ottimisti ed entusiasti del progetto che stiamo delineando per l’anno che abbiamo davanti”, ha dichiarato Pierantonio Vianello, direttore Seat Italia. Alla vigilia del Salone di Ginevra, infatti, l’azienda aveva annunciato anche l’importante collaborazione con IBM e lo sviluppo congiunto di “Mobility Advisor”, una soluzione disegnata per trasformare la guida nei centri urbani grazie all’ausilio dell’intelligenza artificiale di IBM Watson, che consente di prendere decisioni in merito alla migliore opzione di trasporto (auto, moto, bike sharing o trasporto pubblico) in ogni momento della propria quotidianità. Il progetto è in fase di sviluppo e l’auto è disegnata per funzionare come un’app con le reti 4G/5G.

Integrata nel Gruppo Volkswagen, la multinazionale con sede a Martorell (Barcellona), esporta l’80% delle proprie auto ed è presente in più di 80 Paesi dei 5 continenti. Nel 2018, ha registrato un totale di 517.600 vetture vendute, la cifra più alta mai registrata nei 68 anni di storia della Casa automobilistica. Il Gruppo Seat conta oltre 15.000 dipendenti e ha 3 siti produttivi in Catalogna (a Barcellona, El Prat de Llobregat e Martorell), dove si producono Ibiza (leggi di più sulla 5a generazione della vettura), Leon e Arona. Inoltre, l’azienda produce la Ateca (scopri di più) e la Toledo  in Repubblica Ceca, la Alhambra in Portogallo e la Mii in Slovacchia.

Quattro donne
Precedente

Le quattro donne che hanno reso più sicura la guida

FCA piani fleet
Successivo

I piani di FCA nelle flotte aziendali: intervista ad Alessandro Grosso