Auto

Sportage: il suv compatto di casa Kia si fa grande

Dal centro studi proprio di Francoforte, con l’ausilio di quello Californiano d Irvine e di quello di casa a Namyang, in Corea, al Salone che si tiene proprio nella stessa città tedesca. Ha debuttato infatti in questi giorni al salone dell’auto di Francoforte la quarta generazione del suv coreano Kia Sportage, ora con una linea più rotonda, con fari integrati nel muso come nella terza generazione ma più alti, con la calandra che fuoriesce di qualche centimetro e i fari diurni a led, per ribadire la nuova strada stilistica lanciata dalla casa coreana con i precedenti modelli. Un suv compatto che si struttura sempre di più, con una linea laterale fluida ma imponente nella coda.

Ottimi i propulsori, i 1.6 o 2.0 turbo benzina o il 1.7 gasolio, quello che andrà di più in Italia, e la dotazione tecnologica con schermo del navigatore più ampio che integra tutte i principali servizi dell’infotainment di bordo.

“La Kia Sportage ha aiutato molto la nostra crescita in  Europa negli ultimi anni. Ed è perfetta per tutti coloro che si affacciano solo ora su questo segmento, sempre più importante per il mercato” afferma Michael Cole, Chief Operating Officer, Kia Motors Europe. “nel Vecchio Continente lo Sportage è la nostra Flagship car, e conta per oltre un quarto delle nostre vendite europee (27,5% nel 2014, per la precisione, ndr) . E con il nuovo Sportage, più bello e performante, siamo sicuri che questi numeri cresceranno ulteriormente”. Il Kia Sportage è costruito nella fabbrica di Žilina, in Slovacchia, ed è l’auto targata Kia più venduta in Europa con 97 mila unità vendute nel 2014.

Vedi il video di presentazione ufficiale della Kia Sportage

Precedente

La famiglia delle 500 alla conquista di Francoforte (e del mondo)

Successivo

Una Jaguar da brividi: la F-Pace fa il giro della morte