AutoGreen

Volkswagen, 30 milioni di Passat e 4 novità sul mercato

Dopo aver presentato 4 novità al Salone di Ginevra, per Volkswagen è tempo di festeggiare il traguardo dei 30 milioni di esemplari della Passat, prodotta da 46 anni ed esportata in tutto il mondo (leggi la strategia globale della VW).

Entrambe le notizie passano dalla strategia di trasformazione della marca VW, che – come dice il Coo Ralf Brandstätter – “procede a pieno ritmo, attraverso la digitalizzazione e l’elettrificazione dei modelli”. Intanto, il futuro più immediato è stato presentato alla fiera della città svizzera dove la casa tedesca ha lanciato ID.BUGGY, una concept car totalmente elettrica, reinterpretazione delle dune buggy statunitensi degli anni ’60 e ’70, oggi difuse molto in Brasile.

Si può dire che sia un’auto “elastica”, nel senso che dimensioni, batterie e trazione sono tutte modulabili e configurabili in modo variabile, a seconda dei modelli e dei segmenti, soddisfacendo così i desideri specifici dei clienti.

Volkswagen: nuova vita per la 30 milionesima Passat. Oltre che per la T-Roc e la Touareg

Le altre 3 novità ginevrine: a 46 anni dal suo primo lancio, ecco la nuova generazione della Volkswagen Passat, giunta all’edizione numero 8. Un’edizione che vede la storica station wagon ospitare a bordo le nuove innovazioni della marca, a iniziare dal Travel Assist, che la rende la prima Volkswagen in grado di viaggiare in modo parzialmente automatizzato a velocità fino a 210 km/h. Intanto la primavera ha portato un nuovo record: il 3 aprile scorso, dalla catena di montaggio di Emden (nel nord ovest della Germania) è uscito l’esemplare numero 30 milioni, costituito da una GTE Variant ibrida plug-in con un’autonomia puramente elettrica che arriva fino a 70 km e con 218 CV complessivi.

Al mondo, nessun altro modello ha mai raggiunto una cifra simile (eccetto la VW Golf, che ha toccato i 35 milioni di unità), come sottolinea lo stesso Ralf Brandstätter: “La Passat è un’auto che oggi è a suo agio a Pechino, quanto a Berlino, Sidney, Johannesburg o sulle strade di San Francisco. Siamo fieri del successo di questo modello, che oggi rappresenta ancora il punto di riferimento nella sua categoria”. La vettura è prodotta infatti in 10 stabilimenti di 3 continenti, che la esportano in oltre 100 mercati.

Dalla station wagon al crossover compatto: tra le novità ginevrine di VW anche la T-Roc R, una versione sportiva  da 2 litri con 300 CV e 400 Nm di coppia massima, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi e velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h (scopri come la T-Roc scala le gerarchie flotte di VW).

Un’altra anteprima mondiale è quella della Touareg V8 TDI: con 421 CV e 900 Nm di coppia massima, è attualmente la Volkswagen più potente. Come le versioni V6, la nuova V8 rispetta la normativa sulle emissioni Euro 6d-TEMP. La dotazione di serie include, tra gli altri, le sospensioni pneumatiche.

Lexus design week
Precedente

Lexus alza il sipario sulla design week a Milano

tecnologia TGI
Successivo

Seat: è il metano la risposta. Ecco la tecnologia TGI