EventiGreenServiziSguardo sul futuro

Uptown presenta Weshare’ngo, il 1° private car sharing europeo

Sarà a Milano il primo private car sharing d’Europa, grazie all’iniziativa di EuroMilano che, proprio durante il FuoriSalone meneghino, ha presentato Weshare’ngo in  collaborazione con Share’ngo, l’unico operatore di auto condivise a flusso libero in città totalmente elettrico con già 800 veicoli a disposizione (leggi qui), all’interno del progetto UpTown. Una Smart city che EuroMilano sta realizzando a Cascina Merlata su un’area di 900mila metri quadri, con al centro un parco da 250mila metri quadri.

Al FuoriSalone Uptown presenta Weshare’ngo, il primo private car sharing d’Europa, realizzato in collaborazione con Share’ngo

Weshare’ngo prevede un parco auto di 25-40 mezzi elettrici a disposizione di circa 13 mila abitanti, con costi veramente bassi: innanzitutto tutti i condomini hanno a disposizione per il primo anno 60 minuti di guida gratuita, con un costo di 10 centesimi al minuto dalla prima ora, con in più la possibilità di iscriversi a Share’ngo gratuitamente. Il tutto prenotabile  attraverso un’applicazione sullo smartphone, con in più la possibilità di scambiarsi i minuti a disposizione tra vicini di casa.

Il servizio verrà assicurato con auto D2 di qualità ancora maggiore rispetto a quelle già in giro per la città, con due posti, 180 chilometri di autonomia e 80 Km/h di velocità massima, con tre stalli di ricarica presenti nel nuovo plesso condominiale in costruzione nell’area dell’ex-Expo, dove le auto dovranno necessariamente ritornare una volta esaurito il noleggio.

Uptown oltre all’area abitativa e al parco, prevede anche un Mall con 9 sale cinematografiche, 192 negozi e 35 tra bar e ristoranti, oltre a una scuola, un centro servizi e un poliambulatorio, ed è ubicato a due passi dal polo di studio, ricerca e impresa più interessante della città, ovvero MIND, il Milano Innovation District, che comprende l’Human Technopole, l’ospedale Galeazzi e le facoltà scientifiche dell’Università degli studi di Milano.

Dieter Zetsche, Mercedes, Mercedes, e la difesa del diesel
Precedente

Dieter Zetsche, Mercedes, e la difesa del diesel

controllo dei pneumatici
Successivo

Al via la campagna di controllo dei pneumatici