Da Mandarin Oriental, il Mice tra lusso e mindfulness

Nuovi servizi e aperture a misura di mice per Mandarin Oriental. Per rispondere al trend che vede il benessere e la dimensione esperienziale sempre più centrali nell’organizzazione di eventi, il gruppo lancia a livello globale Mindful meetings e stringe una partnership con il tour operator del lusso Abercrombie & Kent.

Si tratta di un nuovo format che arricchisce il programma di meeting e conferenze con proposte che si basano sulle cinque dimensioni chiave del benessere e cioè: nutrizione, movimento, calma, connessione e wellness. Oltre a menù salutari ed energizzanti, la proposta prevede sessioni di yoga, lezioni di stretching, meditazioni guidate, pause nelle Spa e consigli su come gestire meglio il jet lag e il rapporto con la tecnologia. Mindful meetings punta anche a favorire la condivisione di idee tra i partecipanti e l’attitudine al problem solving attraverso attività di gruppo che includono anche iniziative di volontariato.

Mandarin Oriental Milan, l’unica struttura del gruppo in Italia, almeno fino all’inaugurazione dell’hotel di Como il 15 aprile, personalizza l’offerta mice con Milano Meeting Package. Il pacchetto (valido nei mesi di marzo, aprile, novembre e dicembre) include: pernottamento in deluxe room a partire da 330 euro per una camera singola e 365 per una doppia con colazione continentale a buffet; upgrade gratuito a una junior suite per i clienti vip; sala riunioni per mezza giornata; wi-fi in sala riunioni; 10% di sconto sui servizi food & beverage e camera per lo staff gratuita ogni 25 camere prenotate.

La struttura milanese si trova in quattro edifici del XVIII secolo a pochi passi dal Teatro alla Scala e ha due sale meeting, 70 camere, 34 tra suite e junior suite e 3 presidential suite. A metà aprile, invece, debutta Mandarin Oriental Lago di Como, ex Casta Diva che cambia gestione e nome: ha di 21 camere, 52 suite e due ville private, oltre all’ottocentesca Villa Roccabruna, cuore del resort, ristoranti, un giardino botanico d’indubbio prestigio e la Spa che da sola vale il viaggio.

Novità Mandarin Oriental a misura di mice: al via la partnership con il  tour operator del lusso

Il turismo mice è sempre più esperienziale (leggi qui la notizia I nuovi trend nell’organizzazione di eventi) e chi partecipa a un evento, infatti, vuole entrare in connessione con il territorio. Per proporre esperienze local con le quali arricchire il programma degli eventi Mandarin Oriental ha stretto una partnership con il tour operator del lusso Abercrombie & Kent. Tra le attività proposte dalle strutture ci sono, per esempio, a Bangkok l’avventura archeologica in stile Indiana Jones per scoprire Ayutthaya, l’antica capitale della Thailandia, a Milano la cena all’interno della Basilica di Santa Maria delle Grazie dopo la visita privata a “L’ultima cena” di Leonardo da Vinci e a Barcellona posti vip per assistere a un incontro calcistico dell’FC Barcellona con successiva cena con un giocatore.

Riapre a Londra l’Oriental Hyde Park

Novità interessante per gli organizzatori di eventi è anche la riapertura del Mandarin Oriental Hyde Park di Londra (qui la presentazione della struttura). Terminato il restauro lo storico 5 stelle dal 15 aprile si presenterà con due nuovi attici e 181 nuove camere e suite. L’intervento di restyling ha coinvolto anche la Spa, il ristorante e il bar e gli spazi per eventi.  La ballroom e la loggia sono state restaurate includendo anche nuovi dettagli dorati 24 carati mentre sono completamente nuove le sale Asquith e Balfour, entrambe per 40 persone.

 

 

 

Carriero
Precedente

Giancarlo Carriero alla guida del Convention Bureau di Napoli

Abu Dhabi
Successivo

Quota 10 milioni di visitatori per Abu Dhabi