Praga, nuove idee e location per gli eventi

Non contenta del risultato ottenuto lo scorso anno, Praga sta costantemente investendo per imporsi nei prossimi mesi come mice destination sui mercati internazionali, italiano in primis, con nuovi servizi e strutture per gli organizzatori di eventi. L’ultima classifica dell’International Congress & Convention Association-ICCA vede la capitale della Repubblica Ceca compiere un balzo in avanti di tre posti nel ranking delle città più gettonate come sedi di congressi associativi (leggi qui quali sono le città più competitive del mondo come sedi congressuali). Con 151 congressi, Praga si piazza così all’ottavo posto, subito dopo Madrid, ma prima di metropoli quali Buenos Aires e Bangkok. Il dato positivo è rafforzato dalle statistiche che considerano anche gli eventi aziendali e i congressi associativi, i quali non rientrano nei parametri ICCA (congressi internazionali con più di 50 partecipanti promossi/organizzati da associazioni e che si svolgono a cadenza regolare secondo il principio della rotazione fra almeno tre diversi paesi). Secondo il report diffuso dal Prague Convention Bureau, nel 2017 l’antica capitale boema ha ospitato 4.127 tra congressi e meeting, pari a un terzo degli eventi tenutisi nel paese.

Praga, nuove idee e location per gli eventi: inaugura in autunno O2 Universum

Oltre all’indiscusso appeal turistico, tra i fattori che fanno di Praga una mice destination per eventi internazionali ci sono l’appartenenza della Repubblica Ceca all’area Schengen e la sua accessibilità senza richiesta di visto per i cittadini di 89 Paesi. A questi plus se ne aggiungono di specifici della città, e cioè l’alto tasso di sicurezza, la facilità d’accesso con voli diretti da 165 destinazioni e investimenti costanti in location e strutture ricettive. Per quanto riguarda i centri congressi, la scorsa estate è stato inaugurato Cubex Centre (1.700 posti), tra pochi mesi sarà ristrutturato e riqualificato il centro congressi e in autunno aprirà O2 Universum. La nuova venue sarà capace di ospitare fino a 10.000 persone sui vari livelli e la hall al pianterreno, una vera e propria arena, avrà da sola una capacità di 4.500 persone. Sul fronte alberghiero, invece, si sono appena rifatti il look i centri congressi di Prague Marriott Hotel, dell’Hotel Golf e dell’Hotel Olsanka.

 Le attività su misura per il target italiano

La Repubblica Ceca, non solo Praga, piace agli italiani: nel 2018 gli arrivi registrati dall’Italia sono stati infatti 198.666, per un totale di 545.266 presenze, pari a un aumento del 3,5% rispetto al 2017. Sono proprio pensate ai partecipanti italiani di eventi (target notoriamente esigente) le nuove attività “tailor made” con le quali arricchire il programma di congressi e convention. Ecco allora tour a tema (a partire dalla birra, protagonista anche di offerte wellness), rally di auto d’epoca, gite su un tram storico, laboratori di decorazione del vetro, itinerario alla scoperta della Praga dei film, regate di dragon boat e crociere lungo la Moldava a bordo del nuovo battello panoramico Grand Bohemia.

 

La Chiaracia
Precedente

La Chiaracia in Umbria, il borgo per smart meetings

Carriero
Successivo

Giancarlo Carriero alla guida del Convention Bureau di Napoli