EconomiaFood & ServicesMissiOnewsTech & Web

Mobile Travel Trends 2018 by Travelport, le tendenze del mobile nei viaggi

Quali sono le tendenze chiave del turismo digitale? Ce lo spiega lo studio Mobile Travel Trends 2018 by Travelport, realizzato raccogliendo le opinioni di 8 esperti del settore.

Un tema importante, perché il mobile sta crescendo in maniera vertiginosa: basti pensare che le compagnie aeree hanno impiegato 68 anni per raggiungere la quota di 50 milioni di passeggeri, mentre la app Super Mario Run ha superato i 50 milioni di utenti in appena otto giorni, all’inizio del 2017.

E sempre a proposito di app, nel 2017 ne sono state scaricate ben 197 miliardi, contro i 149 miliardi del 2016, ed entro il 2021 questo numero salirà a ben 352 miliardi. Il fenomeno riguarderà in larga misura il turismo, visto che un altro studio di Travelport ha rilevato che lo scorso anno l’82% dei viaggiatori ha scaricato lo stesso numero di app dell’anno precedente, oppure un numero maggiore. Ma quali sono quindi le 8 tendenze che impatteranno sul mondo travel?

1 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: estendere i touchpoint nel settore aereo

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportUno studio recente condotto da Travelport Digital ha rivelato che il 53% dei brand turistici ritiene importante coinvolgere i passeggeri in ogni fase del viaggio. Ecco dunque che il Mobile Travel Trends 2018 indica come prima tendenza quella di aumentare punti di contatto tra le compagnie aeree e i loro viaggiatori. In che modo? Grazie ad app che non si limitino più soltanto a fornire la mappa degli scali o l’aggiornamento sullo stato dei voli, ma che valorizzino al massimo l’esperienza di viaggio.

2 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: la nuova era della voce

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportLa seconda tendenza chiave del Mobile Travel Trends 2018 è la voce. Si parla della ricerca vocale come qualcosa di futuristico, quando invece si tratta di una funzionalità già molto diffusa e destinata a crescere sempre di più: il 23% dei viaggiatori, infatti, effettua le ricerche con la voce, mentre il 31% dei marchi turistici intende investire in futuro nelle tecnologie vocali (leggi qui i dati di un recente studio di Travelport sui viaggiatori digitali).

3 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: andare dove va il viaggiatore

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportA detta del Mobile Travel Trends 2018 i viaggiatori desiderano sempre di più entrare in contatto con i brand turistici non solo tramite una app, ma attraverso molteplici altri canali, quali i social o le piattaforme di chat. Lo dimostra il fatto che, secondo un recente studio di Travelport, il 25% dei viaggiatori ha cercato o prenotato un viaggio proprio su una chat (e il 65% è disponibile a farlo), mentre il 33% gradisce comunicare con le aziende turistiche sui social.

4 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: le app cambiano faccia

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportSe ne parla da diversi anni, ma oggi che il 60% delle ricerche compiute sul web avviene su uno smartphone o un tablet è davvero impossibile negare che ci troviamo nell’era dei dispositivi mobili. E per rispondere a utenti sempre più esigenti, quest’anno si diffonderanno le PWA (Progressive Web App), applicazioni di ultima generazione che combinano il meglio del web e delle app tradizionali, con molteplici vantaggi: l’accesso ai dati anche offline, una migliore “user experience”, la possibilità di avere sempre l’ultima versione della app, un incremento della sicurezza. E non è un caso che quasi un’azienda turistica su tre quest’anno abbia in programma di investire sulle PWA.

5 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: addio alle frustrazioni del viaggiatore

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportI brand turistici oggi ricorrono alle tecnologie per incrementare l’autonomia e la soddisfazione del viaggiatore, proponendo carte di imbarco sullo smartphone, web check-in, servizi self service, Wi-fi a bordo. Fino ad oggi, però, questi servizi sono stati separati l’uno dall’altro, generando frustrazione nei viaggiatori. Quest’anno il trend sarà di garantire ai viaggiatori un’esperienza “senza frizioni”, interconnettendo le innovazioni esistenti grazie alle nuove tecnologie. Il tutto nell’ambito delle prenotazioni, ma anche nelle altre fasi del viaggio.

6 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: la blockchain impatterà sul turismo

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportNel 2018 acquisirà sempre più importanza la blockchain, il registro pubblico e condiviso su cui si basa la rete Bitcoin.

La moneta elettronica avrà un’importanza crescente anche nel mercato del turismo. Infatti il 43% delle aziende turistiche sta indagando sulle sue potenzialità.

7 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: analisi predittive

Quest’anno sarà sempre più importante prevedere i comportamenti dei viaggiatori: non è un caso che ben il 47% delle aziende turistiche abbia in programma di investire nell’analisi dei dati. Mobile Travel Trends 2018 by TravelportL’analisi sarà agevolata da strumenti come il Machine Learning (Apprendimento automatico), un tipo di intelligenza artificiale che analizza una grande quantità di dati per rilevare dei modelli. Maggiore è la quantità di dati, maggiore è la precisione dei modelli elaborati dal sistema e, quindi, la possibilità da parte dei brand di fornire servizi sempre più mirati e personalizzati.

8 Mobile Travel Trends 2018 by Travelport: pagamenti mobili

Mobile Travel Trends 2018 by TravelportSe ne parla ormai dal 2010, ma quest’anno, complice una maggiore maturità dei consumatori, i pagamenti fatti con i dispositivi mobili diventeranno sempre più importanti: si prevede che il valore totale delle transazioni di m-commerce passerà dagli 8,7 miliardi di dollari del 2015 a ben 210 miliardi nel 2019. E anche le aziende turistiche coglieranno questa opportunità: quest’anno ben il 36% di esse investirà sul mobile payment.

Scarica qui lo studio Mobile Travel Trends 2018 di Travelport.

Calenda e Delrio incontrano i commissari
Precedente

Alitalia, Calenda e Delrio incontrano i commissari. Ennesimo status quo

Crescita in Uvet
Successivo

Crescita in Uvet, il polo turistico assume nuovi addetti