MissiOnewsTech & WebTrasporti

NDC sempre più scalabile: Amadeus prova una nuova interfaccia

Ndc, il protocollo Iata che permetterà alle compagnie aeree di distribuire in maniera più completa ed esplicativa i servizi, compie un altro passo verso la cosiddetta “scalabilità”. Quest’ultima è una condizione necessaria, considerato che trattiamo un ambito informatico in cui i sistemi software e hardware incontrano una importante mole e tipologia di dati in conseguenza di variazioni notevoli quando si tratta di biglietteria aerea. Più semplicemente, Ndc si avvia alla fase di industrializzazione ed è grazie ai test di grossi gruppi di imprese di viaggi che può consolidarsi come tecnologia di distribuzione.

Leggi qui che cos’è NDC dal simposio organizzato da Iata a Roma lo scorso autunno.

Ecco che Amadeus ha incontrato nel più grande network di agenzie di viaggio australiane un valido alleato per mettere alla prova una nuova interfaccia grafica della piattaforma Amadeus Selling Platform Connect abilitata per lo standard Ndc.

La rete del Downunder si chiama Flight Centre Group, è stata fondata nel 1982 e ha sede a Brisbane, è quotata in Borsa. Fctg ha circa 2.800 negozi e attività commerciali con 40 marchi. Nei prossimi mesi, dunque, effettuerà centinaia di migliaia di prenotazioni con il nuovo sistema e il suo feedback sarà fondamentale per promuoverne la diffusione.

Gabriele Rispoli, direttore commerciale di Amadeus Italia, osserva: “Ci prepariamo al lancio a livello mondiale delle nostre soluzioni abilitate per lo standard Ndc e ci dirigiamo verso una maggiore digitalizzazione del settore dei viaggi; il nuovo flusso di lavoro completo e attentamente progettato faciliterà notevolmente l’esperienza di prenotazione”. Il valore aggiunto è rappresentato dalla possibilità di confrontare facilmente voli e pacchetti da più fonti grazie a un’interfaccia che le parti assicurano assolutamente intuitiva.

L’interfaccia utente è un tassello importante che rientra nello sviluppo del programma NDC-X di Amadeus, che la società tecnologica spagnola sta sviluppando insieme alle agenzie di viaggi e alle Tmc. Il programma unisce in un unico sistema tutte le sue attività del nuovo standard, sia come aggregatore che come IT provider.

“Abbiamo fatto grandi progressi, soprattutto dal momento in cui Flight Centre, all’inizio di quest’anno, ha istituito un team di distribuzione dedicato a livello mondiale per promuovere la roadmap di Ndc – commenta Mick Heitzinger, product director di Flight Centre Travel Group Emea –. L’interfaccia migliorata di Amadeus permetterà sostanzialmente ai nostri consulenti di viaggio di accedere a una scelta ancora più ampia di tariffe e contenuti Ndc in un ambiente tecnologico già conosciuto, personalizzando l’esperienza di prenotazione per i loro clienti”.

Per rimanere aggiornati su Ndc Iata, qui le nostre notizie.

 

Fiere internazionali
Precedente

Via al credito d’imposta per le fiere internazionali. Fondi esigui

Rocco Forte
Successivo

La piena espansione italiana di Rocco Forte Hotels