MissiOnewsPersone

Nuovi ruoli in HRS per Marco D’Ilario e Luca De Angelis

Nuove nomine in HRS: Marco D’Ilario ha assunto il ruolo di Vice President Sourcing Solutions a livello globale, mentre Luca De Angelis lo ha sostituito nell’incarico di Managing Director HRS Italy and Middle East.

Marco D’Ilario è approdato in HRS nel 2014. Laureato in Economia e Commercio presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma, vanta un’esperienza ventennale nell’ambito del turismo e del trasporto, avendo ricoperto ruoli di responsabilità crescente all’interno del gruppo Alitalia in qualità di Senior Director of Sales USA e Messico, Vice President international Sales and Operations Cargo e Vice President of Sales Italy.

nomine in HRS

Luca De Angelis, HRS

“Il Sourcing di HRS è la soluzione che sta rivoluzionando la negoziazione e la gestione dei portafogli hotel da parte delle grandi aziende, delle quali già il 38% si affida a provider specializzati nell’hotel procurement” commenta D’Ilario, che aggiunge: “HRS è un operatore con competenze uniche grazie al tool di Rfp proprietario disegnato appositamente per il segmento hotel e a un’intelligence estremamente sofisticata sui big data, a cui abbina consulenti specializzati in ogni mercato. La sfida è far diventare questo modus operandi l’industry standard in tutto il mondo, aiutando le grandi aziende a perseguire l’ottimizzazione del portfolio, a conseguire risparmi diretti e di processo e ad avere la certezza che quanto negoziato sia effettivamente prenotabile”.

Nomine in HRS, D’Ilario passa il testimone a Luca De Angelis

Luca De Angelis, 35 anni, laureato in Business Management all’università di Napoli e con un executive master all’Esade Business School di Barcellona, è entrato in HRS nel 2013 ricoprendo il ruolo di Global Account Manager e Director of Sales and Account Management. Ha maturato una vasta esperienza nel settore del business travel sia in HRS sia, in precedenza, in Starwood Hotels & Resorts e in Meridiana fly.

“Sono orgoglioso di poter continuare il progetto di sviluppo realizzato da HRS in questi ultimi anni che ci ha posizionati in Italia come punto di riferimento delle soluzioni end-to end per la gestione dell’hotellerie delle aziende” afferma De Angelis. “Nel prossimo futuro ci attende l’ambizione di soddisfare un mercato che richiede operatori specializzati in grado di gestire verticalmente l’esternalizzazione dei viaggi d’affari, nei quali il viaggiatore sarà al centro delle strategie. E’ per questo motivo che la semplificazione dei processi e la ricerca costante di soluzioni innovative continueranno a differenziare HRS da qualsiasi altro provider di contenuti in ambito sia corporate sia Mice”.

A proposito di HRS, leggi la notizia del suo recente accordo con Amadeus.

Alitalia dimezza le perdite
Precedente

Vendita Alitalia, il governo gioca la carta CDP

l'anno più sicuro di sempre
Successivo

Il 2017 l'anno più sicuro di sempre nel trasporto aereo