MissiOnewsTrasporti

Nuovi voli tra Cina ed Europa (e Italia) a firma cinese

Nuovi voli tra Cina ed Europa (e Italia). La compagnia a quattro stelle cinese China Southern Airlines dopo esser sbarcata in Italia con un volo da Roma a Canton (Guangzhou) via Wuhan con il modernissimo B787 Dreamliner (leggi qui) lancia per l’estate voli diretti trisettimanali dalla stessa Roma su Canton e da Londra su Wuhan, rotta quest’ultima operata con un A330-200. Londra e Roma che sono anche le città interessate dalle novità in Casa Hainan Airlines, che volerà con un B787 due volte alla settimana da Roma su Haikou – Chongqing mentre, dal 23 marzo, volerà tre volte alla settimana da Heathrow su Changsha, la capitale della provincia cinese di Hunan, sempre con un B787. Hainan che sull’Europa vola, o volerà, anche su Mosca, San Pietroburgo ed Helsinki con la sua controllata Lucky Air (leggi qui). Proprio Roma è la città più collegata in Europa con la Cina insieme a Francoforte, fulcro della joint venture tra Lufthansa e Air China, che sullo scalo capitolino vola su Pechino anch’essa con un moderno B787-900, e che presto volerà anche su Chengdu, un suo hub secondario, che già vede un collegamento europeo su, ma guarda un po’, Londra. Sono dieci le città cinesi collegate con Roma Fiumicino, ovvero Pechino, Xi’an, Chongqing, Haikou, Wuhan, Canton, Shanghai, Wenzhou, Hong Kong e Taipei, grazie a sei compagnie aeree cinesi, Air China, Cathay Pacific, China Airlines, China Eastern, China Southern e Hainan Airlines.

Nuovi voli tra Cina ed Europa (e Italia). Dopo l’addio di Alitalia sono Blue Panorama e Neos le italiane a volare da e per il Celeste Impero

Tra i vettori che volano tra Roma Fiumicino e la Cina, con Pechino in particolare, mancherà  Alitalia, che ha fermato i suoi voli tra le due capitali perché “i quattro voli settimanali con Pechino che abbiamo dovuto chiudere li riempivano solo con gruppi, per causa di slot infelici e mancanza di frequenze” come ci ha detto a noi di Mission il Chief Commercial Officier and Revenue Management del vettore italiano Fabio Lazzerini (leggi qui). Mentre gli altri vettori tricolori leisure oriented puntano su alcune rotte con la Cina, come Blue Panorama, di proprietà di Uvet che collega Bologna con 5 città,  Hangzhou, Nanchang, Shenyang, Taiyuan e Xi’an, in collaborazione con il tour operator cinese Phoenix Travel Worldwide (leggi qui), o Neos che,anch’essa in collaborazione con un tour operator, la cinese Utour, lo scorso anno ha operato voli diretti stagionali verso quattro città , ovvero Tientsin, Shenyang, Zhengzhou e Nanchino  da Milano Malpensa (leggi qui).

omaggio in video
Precedente

IMA 2018 e l'omaggio in video ai suoi primi 5 anni

SO/Sofitel
Successivo

Il lusso contemporaneo e di design di SO/Sofitel sbarca a Berlino