MissiOnewsTrasporti

Più rotte e frequenze con il nuovo Pendolino di Italo

In arrivo i nuovi treni Italo. Luca Cordero di Montezemolo e Flavio Cattaneo, presidente e amministratore delegato NTV e Michele Viale, amministratore delegato di Alstom Italia, hanno infatti presentato il primo dei 12 nuovi Pendolino di Italo che entreranno gradualmente nella flotta dell’azienda ferroviaria privata.

Questi nuovi treni permetteranno a Ntv di incrementare i collegamenti giornalieri sulla linea tra Milano e Roma, che passeranno da 40 a 50 e con un aumento anche dei “no stop” che passeranno da 15 a 20. Passeranno invece da 8 a 16 i servizi con Venezia. Questo grazie ai primi 4 nuovi convogli, che entreranno in servizio entro la fine del 2017. Con l’arrivo degli altri 8 – previsti l’anno prossimo – Italo aggiungerà nuove tratte come la Torino-Venezia e incrementerà le frequenze sulle rotte esistenti (leggi l’articolo sulla strategia aziendale).

Più rotte e frequenze con il nuovo Pendolino di Italo: per 480 passeggeri alla velocità di 250 km/h

Il nuovo Pendolino di Italo (“Italo Evo”) è lungo 187 metri, è composto da 7 carrozze, può viaggiare a 250 km/h e potrà ospitare 480 passeggeri nelle 3 classi Club, Prima e Smart. Grande novità dell’ambiente Club Executive sarà il bancone self service, ispirato al modello aeronautico: a disposizione, in ogni momento del viaggio, ci sarà un coffee break con una vasta selezione di cialde di caffè e mini snack. Per ogni seduta – in tutte le classi – una porta Usb, per connettere i propri device al portale di bordo e caricarli durante il tragitto.

Il nuovo  treno è costruito con materiali riciclabili ed è progettato secondo criteri di eco-sostenibilità per assicurare ridotte emissioni in atmosfera di CO2. Il sistema di trazione distribuita aumenta l’efficienza e rigenera energia in frenata. In aggiunta, è compatibile con le recenti Specifiche Tecniche di Interoperabilità stabilite dall’Unione Europea.

“Vedere oggi questi nuovi treni e pensare che solo 5 anni fa Italo era una “pazza idea” è motivo di grande orgoglio per tutti noi e di soddisfazione per i viaggiatori. Ma anche  i  lavoratori di Ntv e di Alstom possono essere orgogliosi di quello che hanno realizzato: un treno nuovo, supertecnologico e sostenibile che farà crescere del 50% la nostra flotta,  il network e le frequenze . L’azienda è pronta ad affrontare nuove sfide e coglierà tutte le opportunità che ci si presenteranno, in Italia ma anche all’estero”  ha detto Luca Cordero di Montezemolo, Presidente Ntv.

“Il treno è completato, ma deve ancora terminare il processo di omologazione prima di entrare in servizio commerciale. Continueremo ad impegnarci pienamente, a fianco del nostro cliente Ntv, per fare di questo progetto un successo made in Italy. I nostri siti italiani di Savigliano, Sesto e Bologna sono al lavoro per completare i nuovi 12 convogli, che entreranno in servizio a partire da dicembre 2017. Questi nuovi treni andranno ad accrescere la flotta di Italo, portandola dagli attuali venticinque treni AGV a un totale di trentasette treni prodotti da Alstom”  ha aggiunto Michele Viale,  amministratore delegato di Alstom Ferroviaria.

Van den Hooven
Precedente

Van den Hooven nuovo country manager Italia di Cathay Pacific

BtSchool
Successivo

Tutto esaurito il corso sul Change management di BtSchool