MissiOnewsTech & WebTrasporti

Travelport e United insieme per sviluppare i contenuti NDC

Travelport e United hanno rinnovato la partnership fino al 2021 con la stipula di un accordo pluriennale, che prevede ulteriori sviluppi nell’ambito dello standard NDC di Iata. Attualmente United utilizza la soluzione di merchandising Rich Content and Branding di Travelport, differenziando l’offerta sui canali e distribuendo contenuti in modo dinamico. I clienti, inoltre, hanno la possibilità di comparare le tariffe.

A proposito di compagnie aeree, leggi la classifica dei vettori che sono cresciuti di più nel 2018.

Travelport e United, estesi i servizi per le aziende e le agenzie

Travelport e United lavoreranno, quindi, per rafforzare la distribuzione dei prodotti del vettore americano alle agenzie di viaggio e alle aziende tramite lo standard Atpco e le piattaforme Api del Gds. La distribuzione includerà anche i servizi ancillari e le differenti famiglie tariffarie. L’accordo, soprattutto, si estenderà ai contenuti United disponibili tramite il nuovo standard NDC (approfondiamo su New Distribution Capability in questo feed di notizie) di Iata. Scopri di più sul Gds.

Impegno su NDC

“United ha visto il grande successo ottenuto grazie a Rich Content and Branding e alla sua portata globale”. A parlare è Damian Hickey, Global Head of Air Travel Partners di Travelport. “Siamo pronti a supportare la crescita di United Airlines, la sua dedizione nel fornire esperienze sempre migliori ad agenzie e viaggiatori e soluzioni NDC avveniristiche”.

“Anche se i volumi di prenotazioni dirette tramite il nostro sito web e la nostra app per smartphone continuano a crescere, vogliamo che i nostri contenuti siano disponibili su tutti i canali. Collaborare con Travelport ci aiuta a farlo”. Questo invece il commento di Dave Bartels, Vice President of Pricing and Revenue Management per United Airlines. “United è entusiasta di lavorare con Travelport per le iniziative che riguardano l’implementazione di NDC. L’obiettivo è fornire contenuti personalizzati ai nostri clienti tramite il network di agenzie che utilizzano Travelport e creare esperienze differenti a seconda dei bisogni del viaggiatore”.

Che cosa chiedono oggi i viaggiatori? Scopri i risultati dell’ultimo studio di Travelport.

hospitality in crescita
Precedente

Hospitality in crescita, i colossi alberghieri si espandono in Europa

Oscar del business travel
Successivo

A Milano la notte degli Oscar del business travel