MissiOnewsPolitica & EconomiaTrasporti

Sono 184,8 milioni i passeggeri aerei in Italia

I passeggeri aerei in Italia continuano il trend positivo di crescita, aumentando del 5,8% rispetto all’anno precedente e attestandosi a 184 milioni 810mila849. L’aeroporto principale si conferma Roma Fiumicino registrandone quasi 43 milioni, con una crescita del 5% e una quota del 23,2% del totale del traffico nazionale. In evidenza Napoli, Palermo e Malpensa con tassi di crescita a doppia cifra.

Sul portale dell’Enac, è disponibile la pubblicazione “Dati di traffico 2018” che potete scaricare qui.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, nel commentare i dati ha dichiarato: “Il trasporto aereo vale già oggi quasi il 4% del Pil. E sappiamo quanto sia grande l’effetto moltiplicatore degli investimenti in questo comparto. Soltanto coniugando servizi di qualità e una sempre maggiore attenzione alla sicurezza, riusciremo a intercettare i nuovi flussi di traffico. Il nostro Paese ha una fortissima vocazione turistica che va ulteriormente esaltata con una rete efficiente di scali aeroportuali e un impegno dei concessionari a potenziare sempre più le prestazioni degli asset in gestione. Enac, in tal senso, gioca un ruolo decisivo e può aiutare il trasporto aereo a ripensarsi nell’ottica di una sempre maggiore intermodalità ed efficienza logistica. Obiettivi primari per il mio ministero (come spiegato qui) che punta a una valorizzazione massima, sotto ogni punto di vista, dei nostri splendidi territori”.

Passeggeri aerei Italia: nel 2035 saranno 300 milioni

“I dati di traffico del 2018 testimoniano ancora una volta quanto sia importante la crescita del settore e quanto il mercato italiano susciti un forte interesse nel panorama internazionale, caratterizzato da una forte competitività – evidenzia il presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo –. Lo sviluppo del comparto ha un peso fondamentale anche sull’economia nazionale, con importanti ricadute occupazionali dirette e indirette sul territorio. L’aumento dei passeggeri e del numero dei movimenti deve sempre essere coniugato, oltre che con la sicurezza, intesa come safety e come security, con la tutela dei diritti del passeggero e con la qualità dei servizi offerti dalle compagnie aeree e dagli aeroporti”.

“Questi importanti risultati confermano che procediamo a ritmi anche più sostenuti rispetto ad altri Stati membri dell’Unione europea”, ha sottolineato il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta. “Partendo da questo trend positivo e considerando anche le stime che prevedono che nel 2035 il nostro Paese accoglierà complessivamente oltre 300 milioni di passeggeri, rivolgo un appello a tutti i protagonisti del settore affinché con una strategia condivisa, vengano colte le sfide che ci attendono, e sia superato, attraverso interventi e investimenti mirati, il gap infrastrutturale che ci troveremo davanti se non iniziamo ad affrontare da subito le criticità”.

In questo articolo, Iata ribadisce che l’aereo è il mezzo più sicuro al mondo.

TRAFFICO AEROPORTUALE ITALIA 2018

I 10 aeroporti per numero di passeggeri

1. Roma Fiumicino passeggeri 42.896.831 +5,0% (incidenza sul totale Italia: 23,2%)
2. Milano Malpensa 24.561.735 +11,5% (13,3%)
3. Bergamo 12.827.267 +4,9% (6,9%)
4. Venezia 11.092.525 +7,9% (6%)
5. Napoli 9.903.551 +15,8% (5,4%)
6. Catania 9.815.313 +8,7% (5,3%)
7. Milano Linate 9.187.120 -3,3% (5%)
8. Bologna 8.489.382 +3,8% (4,6%)
9. Palermo 6.601.472 +14,7% (3,6%)
10. Roma Ciampino 5.812.451 -0,7% (3,1%)

[dati: Passeggeri – Variazione sul 2017 – Incidenza sul totale]

[Sono stati analizzati 42 aeroporti commerciali]

scioperi aprile
Precedente

Gli scioperi di aprile

Air Dolomiti business
Successivo

Air Dolomiti raddoppia i servizi per il corporate