EconomiaMissiOnewsTrasporti

Sciopero di venerdì 27 ottobre sensibilmente ridotto

Ridotto sensibilmente lo sciopero di venerdì 27 ottobre, domani, da 24 a 4 ore (vedi qui la notizia dell’annuncio). Con, anche, il differimento al 10 novembre dell’agitazione del personale Enav e del personale navigante delle Società Ryanair Limited, Brookfield Aviation International, Crewlink Ireland Limited, McGinley Aviation, Workforce International Contractors Limited.

Lo ha deciso il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, che ha ordinato la riduzione dell’impatto dello sciopero sottolineando in una nota che “Il provvedimento si è reso necessario ed urgente allo scopo di evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione costituzionalmente garantito”.

I dettagli dello sciopero di venerdì 27 ottobre

Per quanto riguarda il trasporto aereo, lo sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati per l’intera giornata del 27 ottobre 2017 (proclamato da Cub, SGB, SI-Cobas, Usi-Ait, Slai Cobas) è ridotto a 4 ore: dalle ore 10 alle ore 14 del giorno 27 ottobre 2017, mentre per il trasporto ferroviario e marittimo, sarà dalle 9 alle 13 sempre del 27 ottobre.

Stesso orario per il comparto del trasporto pubblico locale (indetto dalle Organizzazioni Sindacali Cub, SGB, SI-Cobas, Usi-Ait, Slai Cobas), ferma restando l’osservanza delle fasce orarie di garanzia, e per i servizi connessi al trasporto passeggeri, delle Aziende ferroviarie Gruppo Fsi, Serfer Servizi Ferroviari, Trenord, Nuovo Trasporto Viaggiatori, il cui sciopero sarebbe dovuto durare dalle 21 del 26 ottobre alle 21 del 27 ottobre. Ridotto a 4 ore, dalle 10 alle 14 di venerdì 27, anche lo sciopero generale dei lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e indotto degli Aeroporti della Regione Lombardia proclamato dal Cub. Trenitalia informa comunque che i treni Freccia saranno regolari nell’orario di sciopero.

Cerberus vuole Alitalia
Precedente

Cerberus vuole Alitalia. Tutta intera!

le priorità dei Travel Manager
Successivo

Acte: sicurezza e processi più semplici priorità dei Travel Manager