MissiOnewsTech & Web

Studio Sap Concur, ecco come la tecnologia cambierà il business travel

Ce lo rivela uno studio Sap Concur dal titolo “Corporate Travel: the road to 2030”: nei prossimi 12 anni le tecnologie cambieranno radicalmente i viaggi di lavoro. E lo si vede già oggi: secondo l’88% dei business traveller la tecnologia ha semplificato l’esperienza dei viaggi aziendali. Inoltre, per un buon 80% lo smartphone è diventato lo strumento principale per gli spostamenti. E proprio l’uso sempre più frequente della blockchain e di strumenti autonomi da parte dei viaggiatori porterà alla definizione di tre temi fondamentali. Scopri di più su Sap Concur.

Studio Sap Concur, focus sulla sicurezza

Secondo l’88% di chi viaggia spesso per lavoro, la tecnologia ha reso le trasferte più semplici. Inoltre, per l’80% dei viaggiatori lo smartphone è lo strumento principale con cui partire. Ecco perché entro il 2030 esperienza, itinerari e analisi dei rischi saranno totalmente delegati a strumenti autonomi, interfacce di conversazione digitali, big data e Intelligenza Artificiale. Le cancellazioni dei voli, ad esempio, non saranno più un problem. Sarà infatti possibile compiere analisi predittive utili per valutare le percentuali di rischio. Così i potrà reindirizzare il viaggiatore verso soluzioni alternative. L’AI, inoltre, analizzerà i comportamenti dei viaggiatori per offrire loro automaticamente la migliore esperienza di viaggio possibile.

Bilanciare lavoro e vita privata

Lo studio Sap Concur evidenzia  che sono sempre più i professionisti che si aspettano un’esperienza personalizzata durante i viaggi di lavoro. Se il 31% sente l’esigenza di bilanciare attività professionale e vita privata, il 43% parte qualche giorno prima per ritagliarsi momenti di vacanza all’interno del viaggio di lavoro. Ed è proprio a partire da questa necessità che cresce il fenomeno bleisure, cioè i viaggi di lavoro che comprendono la notte del sabato. Questa particolare tipologia di viaggi è diffusa soprattutto nei paesi Emea, dove è stata registrata una crescita pari al 46% nel 2017.

Canale di comunicazione aperto con l’azienda

Lo studio Sap Concur evidenzia che la necessità di viaggiare per lavoro aumenterà nei prossimi anni. Lo confermano anche i dati di Airbus, secondo cui il traffico aereo raddoppierà prima del 2030. Di pari passo crescerà anche il numero di manager in spostamento. In particolare, il 52% prevede un aumento dei rischi nel giro di pochi anni, soprattutto se a venire meno sarà il dialogo azienda-dipendente. Una ricerca di Ipsos Perceptions of travel risk del 2017, infatti, sostiene che sicurezza e salute dei viaggiatori potranno essere assicurate per il 53% delle imprese da un’educazione dei dipendenti sui possibili rischi durante un viaggio. Inoltre il 44% delle imprese punterà su una comunicazione attiva e continua con l’azienda in caso di necessità.

Del ruolo delle tecnologie nel futuro del business travel si è parlato anche in un forum di Cwt.

allarme droni
Precedente

Allarme droni allo scalo di Londra Gatwick: continuano i disagi

Top Ten delle notizie 2018 su Missionline
Successivo

La Top Ten delle notizie di Travel nel 2018 su Missionline