MissiOnewsTrasporti

Tap, nuova flotta e tariffe per sedurre anche il Bt

Tap accelera sul suo rinnovamento partendo dalla flotta, con l’arrivo degli A320/1Neo, nuovi A330 e i regional Embraer 195, che opereranno sotto il brand Tap Express, che inizierà a volare sulle rotte per Marsiglia e Lione da questo prossimo 18 maggio, per poi collegare tante altre destinazioni europee tra cui la novità dal 29 ottobre prossimo London City airport. Tra le tante invece nessuna destinazione italiana. “Abbiamo in arrivo ben 53 nuovi aerei, con gli A330 per il lungo raggio e con la rivoluzione A321Neo, con cui potremmo fare anche voli transatlantici con un narrow body, che avranno comunque la nostra nuova classe business con dei veri e propri letti” commenta Araci Coimbra, Global Leisure Manager e Area Manager South and West Europe del vettore e General Manager in Italia e Grecia, che afferma come “tutti gli aeromobili saranno comunque totali di retrofit con 70 milioni di euro di investimenti”.

Rivoluzione tariffaria anche sul lungo raggio per Tap

Oltre alla flotta Tap lancia la sua rivoluzione anche estendendo il concetto di family fares al lungo raggio con tariffe anche senza bagaglio,a partire dal prossimo 1° settembre 2017. Il nuovo sistema tariffario, già in vigore dallo scorso ottobre, presenta infatti quattro branded fares, mentre tutti i passeggeri in possesso di un biglietto intercontinentale, o con destinazione Azzorre o Madeira, potranno effettuare uno stopover a Lisbona per un massimo di 72 ore senza costi aggiuntivi, anche per le tariffe promozionali, nella tratta di andata oppure in quella di ritorno,usufruendo anche di una serie di sconti esclusivi. Tariffe che potrebbero fa alzare anche le entrate ancillari, “ma noi vogliamo che i clienti si abituino alle tariffe di livello maggiori, che danno più vantaggi rispetto a delle tariffe basse a cui poi vengono aggiunti servizi ancillary”.

Lungo raggio che è naturalmente molto interessante anche per i viaggiatori d’affari italiani, “il 40% del nostro traffico oltre il nostro hub di Lisbona” spiega Coimbra che aggiunge, “molti i business traveller che vanno a San Paolo, Rio, Luanda e, ora, anche nelle città statunitensi e su Toronto, dove siamo cresciuti di oltre il 360% anno su anno, con nuovi voli giornalieri per Boston e New York JFK, in aggiunta ai collegamenti per Miami e Newark. Questo grazie anche a JetBlue, nostro azionista per il 49%, con cui abbiamo un code share con comodi collegamenti verso oltre 50 destinazioni a stelle e strisce”. Tra le destinazioni più gettonate anche quelle brasiliane che, dopo un 2016 horribilis, all’inizio del 2017 ha recuperato, “superando i valori del 2015” afferma la numero uno del vettore in Italia e nel Sud-Ovest Europa.

L’orario estivo vede Tap in Italia operare 84 frequenze settimanali in partenza da Roma, Milano, Bologna e Venezia verso Lisbona, con ottimi collegamenti sia domestici sia verso 10 destinazioni in Brasile, 16 in Africa, 4 negli Usa, più Toronto e Caracas. In particolare dal 1° luglio le frequenze settimanali da Bologna per Lisbona passeranno da 7 a 9.

 

Aerolineas Argentinas
Precedente

Aerolineas Argentinas rilancia su Roma con più voli e nuovi aerei

Star Alliance compie vent'anni
Successivo

Star Alliance compie vent'anni e accoglie Juneyao Airlines